Atlantia riduce la propria partecipazione nel capitale di Cellnex al di sotto del 5% a causa dell’aumento di capitale

MADRID, 8 settembre (EUROPE PRESS) –

La società italiana di concessione di infrastrutture Atlantia ha ridotto la propria partecipazione in Cellnex Telecom di oltre un punto percentuale, a causa dell’aumento di capitale da parte della società di infrastrutture di telecomunicazioni lo scorso agosto.

Secondo la National Securities Market Commission (CNMV), Atlantia è attualmente coinvolta nelle stock option di Cellnex, che rappresentano il 4,734% dei diritti di voto della società, rispetto al 5,98% raccolto nelle notizie precedenti.

La ragione di questa riduzione è la “modifica dei diritti di voto dell’emittente”, dal momento che Cellnex ha emesso quasi 101,4 milioni di nuove azioni dall’agosto dello scorso anno nell’ambito di un aumento di capitale del valore di 4.000 milioni di euro.

In particolare, la società italiana mantiene opzioni per l’acquisto di azioni Cellnex per concessioni di infrastrutture, che le consentirebbero di acquisire poco più di 23,04 milioni di diritti di voto in caso di esercizio o scambio di tale strumento.

ACCORDO TRA CELLNEX E ATLANTIA

Nel luglio dello scorso anno Atlantia ha firmato l’accordo di novazione con Edizione, holding della famiglia Benetton, dell’accordo di coinvestimento in Cellnex, che estende per un anno l’opzione di riacquisto del capitale della società di infrastrutture di telecomunicazioni.

In particolare, Atlantia ha concordato con Edizione, che possiede il 13,025% di Cellnex (dal 16,452% prima dell’ampliamento) e il 50% di Abertis, per introdurre una serie di modifiche all’accordo esistente.

In primo luogo, hanno accettato di sostituire ConnecT, una controllata di Edizione, che faceva parte dell’accordo esistente e che è stato sciolto il 10 giugno da ConnecT Due, la società che detiene direttamente la partecipazione indiretta di Edizione in Cellnex.

Hanno inoltre convenuto di prolungare di ulteriori dodici mesi il termine per l’esercizio del diritto di partecipazione congiunta – e quindi fino al 12 luglio 2021 – e ad Atlantia è stato concesso il diritto di adeguare le opzioni (non esercitate). derivante da una futura emissione di diritti approvata da Cellnex fino al 12 luglio 2025.

Atlantia ha la facoltà di esercitare il diritto di offerta iniziale e il diritto di ricevere un massimo del 10% del capitale emesso di Cellnex in sostituzione dell’intera partecipazione indiretta di Edizione in Cellnex fino al 12 luglio 2025.

In ogni caso, il risultato combinato dell’esercizio dell’offerta iniziale e dei diritti di abbinamento da parte di Atlantia da un lato e dell’opzione di joint venture dall’altro non può portare Atlantia ad acquisire più del 10% del capitale sociale emesso di Cellnex.

Lascia un commento