Aviva vende le sue attività italiane a CNP e Allianz per 873 milioni

MADRID, 4 marzo (EUROPA PRESS) –

La compagnia di assicurazioni britannica Aviva ha accettato di vendere le sue attività assicurative vita e generali in Italia per un totale di 873 milioni di euro a CNP Assurances e Allianz rispettivamente nei mercati britannico, irlandese e canadese a seguito della recente vendita della sua controllata francese.

In particolare, CNP Assurances pagherà 543 milioni per il business assicurativo vita di Aviva nel Paese transalpino, che comprende il 51% di Aviva SpA e il 100% di Aviva Life, mentre Allianza acquisterà Aviva Italia, il ramo danni, per 330 milioni di euro .

In questo modo, insieme alla precedente cessione della sua partecipazione in Aviva Vita a UBI Banca, la compagnia britannica raccoglierà circa 1.300 milioni di euro in contanti con la cessione delle proprie attività assicurative in Italia.

Fiduciosa di concludere accordi nella seconda metà del 2021, Aviva prevede che l’aumento di capitale e liquidità sarà utilizzato per aiutare nel deleveraging, nonché per investire nella crescita a lungo termine della società e nel ROI per gli azionisti.

“Da quando abbiamo annunciato la nostra nuova strategia lo scorso agosto, abbiamo annunciato sette disinvestimenti che potrebbero generare più di 5,788 milioni di euro di ricavi in ​​contanti”, ha affermato Amanda Blanc, CEO di Aviva.

In quest’ottica, Aviva ha annunciato a fine febbraio un accordo per la vendita di Aviva France all’assicuratore francese Aéma Groupe per 3.200 milioni di euro in contanti.

Lascia un commento