Azcón afferma che Sánchez sta facendo l’opposto dei governi europei aiutando le loro comunità

SARAGOZZA, 9 novembre (STAMPA EUROPEA) –

Il sindaco di Saragozza, Jorge Azcón, ha criticato il governo spagnolo per aver fatto “il contrario” di quanto hanno fatto i governi di altri paesi dell’Unione europea che hanno elaborato piani di aiuto per le loro comunità, tra cui Figura Italia.

Azcón si è chiesto per quanto tempo il governo spagnolo rimarrà “senza decisioni” e per quanto tempo i consigli comunali dovranno chiedere loro di usare “il buon senso che hanno tutti i governi europei” per attuare piani di aiuto alle città. “Siamo in ritardo”, ha osservato.

Parlando ai media, Azcón ha ricordato che c’è una grande maggioranza di sindaci in Spagna che crede che questa situazione dovrebbe finire, ma “il governo spagnolo deve fare un passo”, ha detto. “Abbiamo mostrato loro la volontà di fare accordi, ma in Spagna sta accadendo l’opposto di quanto sta accadendo nei governi europei, dove i governi nazionali aiutano le loro comunità perché aiutano i loro vicini”.

Azcón ha affermato che “nessun” governo ha aumentato il benessere come il Comune di Saragozza e “senza l’aiuto di nessuno” città “.

FAMIGLIE

Il sindaco di Saragozza ha affermato che questa incertezza sugli aiuti al consiglio comunale “ritarda” la preparazione del bilancio comunale per il 2021 perché crea incertezza.

“Vogliamo che il governo spagnolo ci aiuti, ma abbiamo ottenuto zero, non è arrivato un solo euro”. Si è fidato che ci sia un “minimo di buon senso” e dal governo centrale “riconoscono di dover aiutare chi vive il peggio” a causa della pandemia di coronavirus.

Lascia un commento