Bruxelles dà il via libera per 24,7 milioni di dollari in aiuti ad Alitalia per le perdite durante la pandemia

BRUXELLES, 29 marzo (EUROPA-PRESSE) –

La Commissione Europea questo lunedì ha dato il via libera a nuovi aiuti pubblici da parte del governo italiano ad Alitalia per dare alla compagnia aerea € 24,7 milioni a sostegno per far fronte alle perdite subite negli ultimi due mesi del 2020 a causa della crisi del coronavirus.

“Stiamo lavorando a stretto contatto con gli Stati membri per cercare di attuare misure di sostegno nazionali in modo coordinato ed efficace in conformità con le norme dell’UE”, ha affermato il vicepresidente Margrethe Vestager, responsabile della concorrenza.

In questo caso, l’Esecutivo di Comunità ha precisato in dettaglio che si tratta di un aiuto per risarcire i danni in alcuni collegamenti coperti dalla compagnia nei mesi di novembre e dicembre 2020.

Si tratta del terzo sussidio approvato da Bruxelles nel contesto della pandemia alla compagnia aerea italiana, dopo aver approvato un sostegno di quasi 200 milioni di euro e 73 milioni di euro rispettivamente a settembre e dicembre dello scorso anno.

“Parallelamente, proseguono le indagini della Commissione sulle operazioni di soccorso in precedenza a favore di Alitalia”, ha avvertito Vestager, che ha aggiunto che i suoi servizi sono in contatto con le autorità transalpine per conoscere i dettagli di questi piani e valutare se sono conformi alla normativa UE.

Per quanto riguarda gli aiuti di Stato legati alla pandemia, l’Esecutivo comunitario è del parere che la crisi causata dal coronavirus sia un “evento eccezionale” di natura eccezionale e imprevedibile, che ha un grave impatto sull’economia, il che a sua volta giustifica il deputato Sequestro degli Stati Adottare misure eccezionali per mitigare il danno.

Lascia un commento