Carlos Sainz fa il suo debutto ai comandi della Ferrari durante un test a Fiorano

MADRID, 27 gennaio (EUROPA-PRESSE) –

Lo spagnolo Carlos Sainz Jr. ha fatto il suo debutto ufficiale come pilota Ferrari questo mercoledì in un test sul Circuito di Fiorano (Italia), un circuito privato di proprietà del team che si è concluso in modo soddisfacente per il pilota madrileno.

“E ‘stata una giornata memorabile. La prima volta in rosso”, ha detto la Ferrari sul suo account Twitter, dove ha pubblicato i primi minuti di Sainz ai comandi della Ferrari con il numero 55 sulla parte anteriore della sua vettura. Il test ha avuto successo anche se non è stato effettuato con l’auto nel 2021.

Carlos Sainz è saltato a Fiorano su una Ferrari SF71-H, la versione del ‘Cavallino Rampante’ del 2018, e ha percorso più di 100 giri. Il pilota di Madrid ha lavorato con gli ingegneri che aveva incontrato in diversi incontri nelle ultime settimane e ha anche appreso la meccanica e le procedure dell’auto, ha riferito Ferrari.

Molte delle procedure della vettura saranno “rilevanti” come spiega il team italiano nella SF21 di quest’anno, che sarà testata per la prima volta insieme al compagno di squadra Charles Leclerc nei test pre-stagionali in Bahrain nella seconda settimana di marzo.

Carlos Sainz è il quinto spagnolo a debuttare con la Ferrari, dopo Fernando Alonso, che ha completato cinque stagioni per la squadra di Maranello, e ben davanti al marchese Alfonso de Portago, che ha disputato cinque GP con la Ferrari. Il suo miglior risultato fu il secondo posto nel 1956. Anche due piloti collaudatori indossavano il colore rosso: Pedro Martínez de la Rosa e Marc Gené, che è ancora impegnato nel “cavallo danzante” come ambasciatore e tutor pilota.

Il debutto di Carlos Sainz è stato testimoniato dal padre ed è stato segnato dalla presenza di uno striscione sui test in pista con la scritta “Vamos Carlos” in spagnolo. Insieme a Sainz Sr. e Charles Leclerc, l’incontro è stato seguito anche dal direttore della Ferrari Driver Academy, Marco Matassa, che aveva lavorato a stretto contatto con lo spagnolo dal 2015 al 2017 quando entrambi erano alla Toro Rosso.

“Un giorno che non dimenticherò mai!”

Il 26enne Sainz era entusiasta dopo il suo debutto in Ferrari. “Una giornata che non dimenticherò mai! Uno dei momenti speciali per me oggi è stato quando sono sceso in pista e ho visto la Ferrari con il mio numero 55! Volevo davvero salire in macchina e questo primo giro di riscaldamento è stato emozionante “, ha ammesso.

“Poi ci siamo messi al lavoro e sono molto contento di come è andata la giornata. Abbiamo seguito un vasto programma e mi sono familiarizzato con l’intero setup: gli ingegneri e i meccanici, il volante, le procedure, che ovviamente differiscono un po ‘. quella dell’auto che ho guidato la scorsa stagione “, ha analizzato il madrileno.

“È stato molto bello avere mio padre lì in un momento così importante della mia carriera. E vorrei ringraziare Mattia, Laurent e tutti alla Ferrari per l’accoglienza così calorosa e per la prima giornata così positiva con la macchina nel 2018. È sono molto contento. e non avrei potuto chiedere un inizio migliore “, ha detto.

Lascia un commento