Con “rallegrare”, Conte chiede fiducia ai parlamentari di fronte a una “crisi senza fondamento”

Il primo ministro chiede “aiuto”

MADRID, 18 gennaio (EUROPA-PRESSE) –

Il Primo Ministro italiano Giuseppe Conte affronta la prima delle due sfide cruciali che il suo gabinetto affronta questo lunedì, davanti a una Camera dei Deputati in attesa, in cui ha difeso che sta “tenendo la testa alta” nonostante la crisi che ha aperto. Il socio Matteo Renzi, a suo avviso “infondato”.

Conte ha posto due domande di fiducia per esprimere il parere dei legislatori di entrambe le Camere dopo che Italia Viva ha deciso di lasciare la precedente coalizione con il movimento 5 stelle (M5S) e il Partito Democratico (PD). Se sopravvive al primo test lunedì, ne affronterà un secondo in Senato martedì.

Il premier, che si affida all ‘”aiuto” di partner esterni per evitare la caduta del governo nel bel mezzo della pandemia COVID-19, non ha nascosto il suo “disagio” per il momento scelto da Renzi, ma si è espresso a favore “. per voltare pagina “. . Si è quindi espresso a favore di un “nuovo inizio” sotto ogni aspetto.

Conte ha detto che la partenza di Renzi ha causato “costernazione” in tutto il Paese, ma ha difeso che non è il momento di gettare la spugna. Resta pronto a guidare l’Italia in questa “fase decisiva” ea “rafforzare” la sua squadra, per la quale, secondo l’agenzia Adnkronos, ha invitato anche l’opposizione ad agire “costruttivamente”.

Conte ha cercato di convincere Renzi con modifiche a breve termine al pacchetto di stimolo economico con fondi europei, e prima che i parlamentari offrissero un governo a “vocazione europea” pronto a fare nuove concessioni. Con un gesto simbolico, ha rinunciato al controllo dei servizi segreti.

SCENARIO INCERTO

Le prospettive di Conte alla Camera dei deputati sono più promettenti che al Senato, dove la sua maggioranza è ancora più volatile. Il rovesciamento dell’attuale gabinetto aprirebbe un periodo di incertezza in Italia quando l’attuale premier sarebbe costretto a negoziare una nuova squadra o cedere il passo a un’amministrazione alternativa.

Avversari come Matteo Salvini, presidente della Lega, hanno chiesto elezioni anticipate, che il M5S e il Pd e anche Italia Viva vogliono evitare. Nei sondaggi, il partito di centrodestra e soprattutto la Lega sono classificati come favoriti in caso di anticipo elettorale.

Lascia un commento