Conte auspica un governo “coerente” in Italia prima della cartina di tornasole del Senato

MADRID, 19 gennaio (EUROPA-PRESSE) –

Il governo italiano rischia la sopravvivenza politica questo martedì in Senato, organo davanti al quale il premier Giuseppe Conte ha nuovamente sottolineato la necessità di “ribaltare” la crisi causata dalla rottura con il partito Italia Viva e con un gabinetto “coerente” per affrontare le sfide più urgenti che il paese transalpino deve affrontare.

“Quando un Paese soffre, è unito”, ha sostenuto Conte davanti ai senatori, davanti ai quali ha anche riconosciuto che lo stesso sindacato, l’esecutivo, è fallito nelle ultime settimane. La scissione della scorsa settimana ha portato all’abbandono del partito di Matteo Renzi, che faceva parte della coalizione con il Movimento 5 Stelle (M5S) e il Partito Democratico (PD).

Lunedì il governo ha superato la prima delle due domande sulla fiducia poste al parlamento. Alla Camera i numeri sono arrivati ​​a Conte, che al Senato affronta un voto con meno garanzie che, se fallito, significherebbe la fine del suo secondo gabinetto – l’esperimento tra M5S e Lega Matteo inizialmente fallito. Salvini–.

Al Senato, il potere esecutivo non ha la maggioranza assoluta, che è di 161 voti. Quindi dipende dalla maggioranza semplice dei voti, più sì che no. I senatori di Italia Viva hanno promesso di astenersi, e poiché il sostegno non potrà essere attuato nelle prossime ore, il sostegno al governo è compreso tra 154 e 156 senatori, secondo l’agenzia Adnkronos.

Come lunedì alla Camera dei deputati, martedì Conte ha ribadito di “tenere la testa alta” nonostante una crisi dalla quale ha cercato di prendere le distanze. “Questo paese merita un governo coerente che lavori tutto il giorno esclusivamente per il bene dei suoi cittadini e promuova un rapido riavvio della vita sociale e della ripresa economica”, ha detto.

Conte si aspetta “aiuto” dal resto della classe politica italiana perché governo o opposizione possano lavorare insieme per “sanare la profonda ferita” lasciata nella fiducia dei cittadini. Con questo in mente, spera di ottenere il sostegno di legislatori indipendenti o di centristi filoeuropei per salvare la trance, almeno per il momento.

Lascia un commento