Conte sta rafforzando le misure di contenimento del COVID-19 per “evitare una nuova restrizione generale”.

MADRID, 19 ottobre (EUROPA PRESS) –

Il premier italiano Giuseppe Conte ha annunciato questa domenica nuove misure nella lotta al coronavirus per “evitare una nuova restrizione generale”, compresa la possibilità per i sindaci di chiudere strade e piazze dove possono sorgere agglomerati con il coprifuoco locale.

Le nuove misure prevedono restrizioni su bar e ristoranti, quelli che non hanno il servizio al tavolo devono chiudere alle 18, così come le palestre e le piscine che hanno un periodo di sette giorni per rispettare i protocolli di sicurezza o devono chiudere secondo le istruzioni ‘La Repubblica ‘ su.

La pratica degli sport di contatto a livello amatoriale sarà sospesa con l’approvazione di questo nuovo decreto, anche se chi pratica sport come il basket o il calcio in una società sportiva può praticare individualmente o collettivamente, ma evita il contatto. Giochi e competizioni sportive per professionisti e dilettanti possono essere organizzati a livello regionale e nazionale.

D’altra parte, nel settore dell’istruzione, sono previsti turni pomeridiani per gli studenti delle scuole secondarie e vengono incoraggiati “metodi più flessibili” che favoriscono l’apprendimento a distanza, mentre nelle scuole elementari continua l’insegnamento faccia a faccia.

Inoltre, i sindaci possono ordinare la chiusura al pubblico delle strade o delle piazze dei centri urbani dove la folla può manifestarsi dopo le 21:00.

“La strategia è e non può essere la stessa che era in primavera. Abbiamo lavorato duramente negli ultimi mesi. Dobbiamo proteggere la salute e l’economia secondo un principio di proporzionalità e adeguatezza. Dobbiamo prendere misure per evitare una restrizione generale”, ha sottolineato Conte questo pomeriggio in conferenza stampa.

Conte ha anche assicurato che queste misure saranno discusse “tra martedì e mercoledì” in parlamento.

Questo nuovo decreto del governo italiano è valido fino al 13 novembre, anche se le misure non sono state ben accolte, in particolare dai sindaci che accusano Conte di porre la responsabilità per l’istituzione del coprifuoco.

La Protezione civile italiana ha segnalato questa domenica 11.705 nuovi casi di coronavirus. Questo è il quinto giorno consecutivo in cui le infezioni vengono segnalate quotidianamente. Il bollettino include anche 69 nuovi decessi, 36.474 decessi e 414.241 casi confermati dall’inizio della pandemia.

Lascia un commento