Conte suggerisce di prorogare lo stato di emergenza a causa della pandemia in Italia fino a gennaio

MADRID, 1 ottobre (EUROPE PRESS) –

Il premier italiano Giuseppe Conte ha annunciato giovedì che il governo proporrà di estendere lo stato di emergenza nel Paese a causa della pandemia di coronavirus entro la fine di gennaio, scommettendo che le misure di restrizione saranno approvate a livello centrale, non regionale.

Conte ha detto che poiché la situazione “resta critica, anche se la curva di contagio è sotto controllo”, il governo ritiene necessario mantenere lo stato di emergenza, che dovrebbe scadere il 14 marzo. Per questo ha detto: “Andremo in Parlamento a proporre la proroga (…) fino alla fine di gennaio 2021”.

Interrogato sulla possibilità di nuovi interventi a livello regionale per l’aumento dei contagi, il presidente del Consiglio ha affermato che “non è possibile camminare separatamente”.

Ha quindi deciso di continuare a lavorare “come prima in pieno coordinamento” tra il governo centrale e le regioni. “Abbiamo un sistema di monitoraggio molto preciso e sofisticato. Dobbiamo quindi lavorare a livello centrale, ovviamente in coordinamento con le regioni e le autorità locali, al fine di prendere decisioni se necessario”, ha detto secondo l’agenzia ADNKronos.

L’Italia, divenuta il Paese più colpito dalla pandemia prima della Cina, dove ha avuto origine il coronavirus, ha visto aumentare il numero di contagi nelle ultime settimane, anche se molto lontano dalla Spagna o dalla Francia.

Mercoledì il Ministero della Salute ha segnalato ulteriori 1.851 contagi e altri 19 decessi, portando il saldo totale dovuto alla pandemia a 314.861 casi e 35.894 morti.

Lascia un commento