Credit Agricole lancia un’OPA sulla banca italiana Credito Valtellinese per 737 milioni

ROMA, 23 novembre (EUROPE PRESS) –

La filiale italiana della banca francese Crédit Agricole ha lanciato lunedì un’offerta pubblica di acquisto (OPA) per acquisire la Banca Credito Valtellinese per un totale di 737 milioni di euro, che mira a classificare la società come la sesta banca al dettaglio del paese, secondo un comunicato.

L’offerta di Credit Agricole è di 10,50 euro in contanti per ciascuna azione Credito Valtellinese. Ciò corrisponde a un premio del 21,4% rispetto al prezzo del venerdì e un premio del 50,2% rispetto ai sei mesi precedenti il ​​21 febbraio 2020 (prima del Covid-19).

La fusione delle due banche rafforzerebbe la posizione della controllata italiana di Credit Agricole come la sesta banca retail in Italia con più di tre milioni di clienti.

“Il Credito Valtellinese condivide con noi molti dei valori fondamentali che lo rendono parte integrante del Crédit Agricole Italia: le radici del territorio, l’attenzione alle comunità locali e alle reti sociali e imprenditoriali, l’arricchimento delle persone e la sostenibilità del modello di business” , ha sottolineato il presidente della controllata bancaria francese Ariberto Fassati.

Alla fine del terzo trimestre dell’anno il Credito Valtellinese aveva in bilancio attivi per 24.000 milioni di euro, di cui 16.000 milioni di euro di crediti al consumo. Ha anche depositi di 700.000 clienti per 10 miliardi di euro. Ha una rete di 355 uffici e 3.539 dipendenti.

Lascia un commento