Draghi forma un governo in Italia e presenta a Mattarella la sua lista di ministri

MADRID, 12 febbraio (EUROPA PRESS) –

Venerdì il Presidente del Consiglio designato Mario Draghi ha risolto le sue riserve e ha presentato al presidente Sergio Mattarella la composizione del suo esecutivo, che sabato presterà giuramento.

In particolare, come ha comunicato in un comunicato il Quirinale, la cerimonia di inaugurazione avverrà alle 12.00. Il Quirinale ha aggiunto che Mattarella ha già firmato i relativi decreti di approvazione della formazione del nuovo governo, che sarà composto da 23 ministri, 15 politici e otto tecnici.

Sei degli attuali ministri manterranno il mandato, tra cui il ministro della Salute Roberto Speranza, il ministro degli Esteri Luigi Di Maio e il ministro dell’Interno Luciana Lamorgese. Quanto ai tecnici, va ricordato il giudice della Corte Costituzionale Marta Cartabia, che subentrerà nel portafoglio della giustizia.

Il governo di coalizione di Giuseppe Conte è crollato a causa della scissione all’interno della coalizione di governo – composta da Italia Viva, Movimento 5 Stelle (M5S) e Partito Democratico (PD) – dopo le divergenze sulle sorti del Fondo europeo di ripresa la pazienza del leader Italia Viva, Matteo Renzi, che il 13 gennaio ha deciso di rompere l’alleanza e rimuovere i suoi due ministri. Il governo Conte era quindi in minoranza.

La prima opzione di Mattarella era quella di formare un nuovo governo con i partiti che sostenevano Conte, ma i tentativi fallirono. Mattarella successivamente ha incaricato Draghi di formare un governo tecnocratico, come è successo nel 2011 con Mario Monti.

Lascia un commento