Due italiani arrestati a Castro per una piantagione di marijuana

SANTANDER, 13 gennaio (EUROPA-PRESSE) –

La Guardia Civile Cantabrica ha smantellato una piantagione di marijuana al coperto con più di 200 piante installate in una casa a Castro Urdiales e ha arrestato i due italiani di 25 e 35 anni che vivevano lì.

La Guardia Civile di Castro ha appreso alla fine di ottobre che potrebbe esserci una piantagione di marijuana in una casa unifamiliare in città, quindi ha lanciato un’operazione per monitorare la casa ei suoi residenti.

Gli investigatori hanno scoperto che si trattava di una casa affittata da due uomini di nazionalità italiana che hanno visitato sporadicamente i Paesi Baschi. Durante gli esami di follow-up, hanno scoperto che il materiale che poteva essere utilizzato all’interno di una piantagione di marijuana era stato introdotto in casa più volte.

L’11, gli agenti sono entrati nella casa e hanno perquisito la casa, trovando due punti di attacco. Uno è stato installato al primo piano ed era costituito da un locale predisposto per la germinazione e la cura delle piante in una fase iniziale di crescita.

Il secondo punto di crescita è stato trovato in una tettoia in giardino. Gli uomini vi hanno spostato le piccole piante per completare la loro crescita fino al raccolto.

Sono state contate in totale 222 piante di marijuana ed è stata verificata la connessione illegale alla rete elettrica.

Nonostante tutto ciò, entrambi sono stati arrestati come sospetti autori di un crimine di salute pubblica e di un’altra frode elettrica.

Lascia un commento