“È colpa nostra, ci siamo sbagliati molto”

BARCELLONA, 8 dicembre (EUROPE PRESS) –

L’allenatore dell’FC Barcelona Ronald Koeman ha assicurato che la sua squadra è responsabile della sconfitta per 3-0 contro la Juventus, che ha dato alla squadra italiana il comando del girone per essere entrato in partita “malissimo” e per questo 30 minuti di fama regalati da Andrea Pirlo.

“Si può discutere sui rigori, per me il primo no. Se fischi Cristiano, è stato anche Messi. Ma è colpa nostra, ci siamo sbagliati”, ha detto in una dichiarazione a Movistar + dopo la partita.

In quest’ottica, ha ribadito che “buona parte” della sconfitta è dovuta alla prima mezz’ora. “Siamo entrati male, con paura, senza aggressività. Sembrava di essere entrati per non perdere piuttosto che cercare di controllarla”, si lamenta.

“Ci hanno rafforzato molto, non avevamo il controllo e non eravamo molto difensivi nelle nostre posizioni. Dopo essere migliorati molto. Abbiamo perso nella prima mezz’ora”, ha detto.

Koeman ha detto di non aver visto quello che ha chiesto sul campo prima della partita. “Come allenatore, cerco di prepararmi per la partita e di dire alla squadra come uscire. Abbiamo parlato di unire la squadra, ma per metterci insieme dobbiamo vincere duelli individuali e abbiamo lasciato spazio”, ha affermato.

“Le modifiche hanno riguardato la protezione di Alba e Lenglet per le carte. Positivo il contributo di Junior e Umtiti, abbiamo cambiato anche Araújo per proteggerlo. Ci sono cose positive, anche se oggi non eravamo ai nostri livelli. La traiettoria in ‘Champions’ era buono “, ha rivelato.

“Penso che ci darà la possibilità di giocare questi ‘campioni’. Nella prima partita contro la Juve eravamo molto meglio, oggi la Juve era migliore. Ma è una lezione da imparare, ne sono usciti più fiduciosi”, ha concluso. la partita e dando il via alla Juventus.

Lascia un commento