Eni acquista il 20% di un progetto eolico offshore da Equinor e SSE Renewables per quasi 450 milioni

LONDRA, 4 dicembre (EUROPE PRESS) –

La società energetica italiana Eni ha raggiunto un accordo con Equinor e SSE Renewables per l’acquisto del 10% di ciascuno dei progetti di energia eolica offshore (A e B) di Dogger Bank nel Regno Unito per 405 milioni di dollari (447 milioni di euro), come riportato dalle tre società in dichiarazioni separate fornite.

Il progetto prevede l’installazione di 190 turbine ad una distanza di 128 chilometri dalla costa britannica. Ogni turbina ha una capacità di generazione di 13 megawatt (MW), quindi il progetto può generare un totale di 2,4 gigawatt (GW).

Eni ha dichiarato che a pieno regime con Dogger Bank C, il progetto può generare fino a 3,6 GW, che possono fornire elettricità a circa 6 milioni di famiglie, pari al 5% del fabbisogno del Paese.

La realizzazione del progetto avrà un costo di circa 6.635 milioni di euro e sarà realizzata in due fasi: la prima sarà completata nel 2023 e la seconda nel 2024. Al termine, Equinor e SSE avranno ciascuna una partecipazione del 40% in Dogger Bank, mentre Eni manterrà il restante 20%.

Con questa acquisizione Eni amplia il proprio portafoglio di energie rinnovabili di 480 MW. L’obiettivo è raggiungere una capacità installata di 5 GW da fonti rinnovabili entro il 2025.

Lascia un commento