Euronext si unisce all’offerta per la Borsa di Milano

LONDRA, 14 settembre (EUROPE PRESS) –

Il gestore di borsa paneuropeo Euronext ha presentato un’offerta al London Stock Exchange Group (LSEG) per l’acquisizione di Borsa Italiana, la società che gestisce la Borsa di Milano, la società ha confermato in un comunicato lunedì.

L’offerta di Euronext non è vincolante e la società non ha comunicato il prezzo che intende pagare a LSEG, proprietaria della Borsa di Londra. Euronext ha stretto una partnership con CDP Equity e Intesa Sanpaolo per indicare che l’offerta è iniziale e non vi è certezza che venga formalizzata.

“La proposta combinazione di Borsa Italiana ed Euronext creerebbe un attore di primo piano nei mercati dei capitali dell’Europa continentale, dove l’Italia sarebbe il maggior contributore alle sue entrate per il gruppo Euronext. Il progetto di trasformazione consentirebbe al nuovo gruppo di soddisfare l’ambizione soddisfare la spina dorsale dell’Unione dei mercati dei capitali in Europa sostenendo l’economia locale “, ha affermato il manager pan-europeo.

Euronext ha acquistato Oslo Bors, il gestore della Borsa di Oslo, nel 2019. Oltre al mercato dei capitali norvegese, Euronext gestisce anche le borse di Amsterdam, Bruxelles, Dublino, Lisbona e Parigi.

Euronext ha anche passato molti mesi a considerare la possibilità di lanciare un contatore per l’acquisizione di Bolsas y Mercados Españoles (BME). La società ha poi affermato che, nonostante le sinergie che porterebbe per operare, i termini finanziari di una potenziale offerta “non sarebbero compatibili con la creazione di valore e un ragionevole ritorno sul capitale investito per gli azionisti di Euronext”.

L’offerta per Borsa Italiana si unisce così a Deutsche Börse, l’operatore della Borsa di Francoforte, che venerdì ha presentato la sua offerta. “In qualità di attore globale, offriamo grande valore per la crescita futura e lo sviluppo di una Borsa Italiana autonoma, rafforzando così il suo ruolo cruciale per l’economia italiana e per i mercati dei capitali europei”, ha spiegato la società tedesca.

I tentativi di fusione e acquisizione tra queste società sono comuni da anni. Nasdaq è stato anche presentato in offerta per Oslo Bors, che ha cercato di riacquistare LSEG nel 2006. Due anni prima, Deutsche Börse ed Euronext avevano tentato senza successo di conquistare il trading floor di Londra.

Nel 2006, Deutsche Börse ed Euronext hanno studiato una possibile fusione, ma non è stato raggiunto alcun accordo. Il manager pan-europeo si è successivamente fuso con la Borsa di New York, anche se in seguito si sono separati.

Lascia un commento