Fitch mantiene Enel ed Endesa in “A-” con un’ottica “stabile”

MADRID, 17 febbraio (EUROPA PRESS) –

L’agenzia di rating Fitch ha deciso di mantenere il rating dell’azienda energetica italiana Enel ad ‘A-‘, mantenendo invariato l’outlook su “stabile” grazie alla sua posizione di “leader globale” nelle reti e nelle energie rinnovabili, secondo questo mercoledì in dichiarato in un rapporto.

Anche il rating e l’outlook di Endesa sono rimasti invariati in quanto il rating è legato a quello di Enel in quanto capogruppo e detentrice del 70,1% del capitale.

“La manutenzione [del rating] Ciò riflette in gran parte la leadership globale di Enel nelle reti e nelle energie rinnovabili, il suo business mix difensivo con attività commerciali che rappresentano solo circa il 20% dell’Ebitda accumulato tra il 2021 e il 2023 e il suo solido track record di adesione a piani energetici come un anno impegnativo 2020 “, ha assicurato l’agenzia di valutazione del rischio.

Tuttavia, Fitch ha anche avvertito che il mantenimento del merito creditizio riflette anche il “contesto operativo debole” dei paesi (Italia, Spagna e America Latina) rispetto all’aumento degli investimenti (Capex), che si tradurrà in un flusso di cassa negativo superiore alle attese. Secondo l’agenzia, questa combinazione lascia “un margine di manovra limitato” per la valutazione.

Fitch ha evidenziato che Endesa è un asset “strategicamente rilevante” per Enel in quanto il mercato Iberia ha generato circa il 22% dell’Ebitda 2019 e rimarrà vicino al 20% fino al 2023. In quest’ottica, Enel investirà circa il 20% degli investimenti del gruppo nella società spagnola per il piano 2021-2023.

“Il focus di Endesa su rinnovabili, reti e clienti imita la strategia consolidata [de Enel] ed è la piattaforma del gruppo per lanciare nuove offerte per i clienti “, ha spiegato Fitch. Come sfida, l’agenzia di rating ritiene che Endesa completerà l’eliminazione graduale del carbone nel breve e medio termine e costruirà un parco eolico offshore da 3,9 gigawatt (GW) ) entro il 2023.

Per Fitch, un fattore che potrebbe avere un impatto negativo sul suo rating sono le modifiche normative o fiscali che sono “dannose” e che ostacolano la “prevedibilità dei flussi di cassa”.

Lascia un commento