Generali mantiene i propri obiettivi finanziari nonostante la pandemia Covid-19

ROMA, 18 novembre (EUROPE PRESS) –

L’assicuratore italiano Generali ha mantenuto gli obiettivi finanziari del suo piano triennale, che, nonostante l’impatto diffuso della pandemia Covid-19, terminerà nel 2021 e dimostrerà la sua “esecuzione disciplinata” e “modello di business diversificato”. Secondo il CEO dell’azienda, Philippe Donnet.

“La nostra strategia ‘Generali 2021’ rimane efficace e ancor più valida nell’attuale contesto di mercato. Il gruppo sopravvive alla peggiore crisi globale del dopoguerra facendo leva sui suoi punti di forza: un’implementazione disciplinata della strategia, un focus sull’eccellenza tecnica, una solida rete di vendita e una diversificata Modello di business “, ha sottolineato il consiglio nel suo discorso in un incontro con gli investitori questo mercoledì.

Con ciò, la società ha mantenuto il suo obiettivo di aumentare l’utile per azione tra il 6% e l’8% all’anno e ha deciso di mantenere il suo obiettivo di pagare dividendi tra 4.500 e 5.000 milioni per il periodo 2019 nel -2021. Il “pagamento” sarà compreso tra il 55% e il 65%, anche se richiederà l’approvazione delle autorità competenti.

La riduzione dell’indebitamento finanziario netto ha già raggiunto i 1.900 milioni di euro, il che significa che la società ha raggiunto il suo obiettivo un anno prima della fine del suo piano strategico. È stato inoltre possibile ridurre la spesa per interessi finanziari, tanto che per il 2021 è prevista una diminuzione di 200 milioni di euro al di sotto dei dati del 2017.

In termini di trasformazione e ristrutturazione, Generali ha mantenuto l’obiettivo di spendere 1 miliardo di euro in investimenti strategici. Allo stesso tempo, l’obiettivo di ridurre la spesa di 200 milioni di euro è già andato oltre il piano originario. Il gruppo prevede di consolidare “nuovi modi di lavorare” e “ottimizzare” i propri servizi esterni nel corso del prossimo anno per ottenere ulteriori risparmi sui costi di 100 milioni e portare la riduzione totale a 300 milioni.

“Le tendenze del settore a lungo termine che hanno subito un’accelerazione in risposta al Covid-19, come la digitalizzazione, consentiranno a Generali di cogliere le opportunità per un’ulteriore crescita, una maggiore soddisfazione dei clienti e un migliore coinvolgimento dei dipendenti”, ha affermato. apostilla la compagnia.

Lascia un commento