I 13 esclusi dal movimento a cinque stelle perché non hanno votato Draghi, presentano il loro nuovo partito

MADRID, 2 marzo (EUROPE PRESS) –

I 13 parlamentari espulsi dal Movimento Cinque Stelle dopo aver votato contro il governo guidato da Mario Draghi hanno svelato martedì il loro nuovo partito politico, “La Alternativa”.

In un manifesto letto da tre parlamentari ‘ribelli’, Pino Cabras, Andrea Colletti e Raffaele Trano, si definiscono un movimento che è ed è “al di là di destra e di sinistra” del consiglio politico sui “concentrati”. le persone, la comunità e l’ambiente “, dice ‘La Repubblica’.

Nel suo nuovo logo, La Alternativa ha solo una delle cinque stelle che hanno dato nome e identità al movimento da cui erano escluse. Menzionano le forme della loro marcia quando affermano di creare il partito “quasi come una forma di autodifesa”.

Il nuovo partito, che sarà integrato nel gruppo misto della Camera dei Comuni e definito come “la vera opposizione a Draghi”, ha annunciato che terrà incontri con la società civile, amplierà il movimento e rispetterà il programma del 2018 – alludendo a il programma FiveStar alle ultime elezioni parlamentari.

Parallelamente, altri tre parlamentari MS5, Cristian Romaniello, Yana Ehm e Simona Suriano, sono stati espulsi questo lunedì per assenteismo nell’elezione del nuovo Primo Ministro.

Lascia un commento