I ministri europei della giustizia stanno ponendo la violenza di genere come una “priorità” nella loro agenda politica

MADRID, 15 settembre (EUROPE PRESS) –

Il segretario di Stato alla giustizia, Pablo Zapatero, ha incontrato lunedì in videoconferenza i ministri della giustizia di Belgio, Francia, Germania, Italia, Lussemburgo, Spagna e Paesi Bassi, che compongono il noto gruppo Vendôme, per un discorso sulla lotta alla violenza di genere nell’UE.

Secondo il ministero della Giustizia, in un comunicato raccolto da Europa Press, la violenza di genere ha raggiunto proporzioni “allarmanti” in termini di numero di vittime e alta percentuale di casi inesistenti negli Stati membri. segnalato.

Di fronte a questa situazione, spiega il ministero, i funzionari della magistratura europea hanno sollevato le misure adottate nei rispettivi paesi per sostenere le vittime della violenza di genere e hanno discusso la possibilità di creare ulteriori iniziative per porre fine a questo crudele problema che sta avendo un impatto sulla società.

I partecipanti hanno anche sostenuto il rafforzamento degli strumenti esistenti per garantire che la lotta contro la violenza di genere “sia una priorità”. A tal fine, spiega il dipartimento guidato da Juan Carlos Campo, è stata identificata l’importanza di una formazione specifica per giudici, pubblici ministeri e altri professionisti delle forze dell’ordine.

MAGGIORE ARMINIZZAZIONE DEL DIRITTO PENALE

Allo stesso modo, è stato detto che mentre i paesi europei condividono valori legali e civili comuni, le loro tradizioni legali sono diverse, quindi alcuni crimini possono essere puniti con pene diverse. In questo contesto, i partecipanti hanno sottolineato che quando si considera il livello delle sanzioni, si dovrebbero prendere in considerazione vari fattori, come le pratiche di applicazione e le misure per la liberazione provvisoria o condizionale.

Dall’altro lato, la riunione ha considerato la possibilità di una maggiore armonizzazione del diritto penale in Europa e si è convenuto di lavorare a stretto contatto nel campo del diritto penale al fine di combattere le varie forme di criminalità transfrontaliera. Inoltre, è stato posto l’accento sul rispetto dello Stato di diritto nonché sulla possibilità di una stretta cooperazione in alcune aree criminali per combattere varie forme di criminalità transfrontaliera.

Lascia un commento