Il Capricorno 35 apre con un incremento dell’1,37% e sfiora gli 8.000 interi con Santander in rialzo (+ 3,72%).

MADRID, 3 febbraio (EUROPA-PRESSE) –

L’Ibex 35 ha iniziato la sessione questo mercoledì con un aumento dell’1,37%, che ha portato alla Selettiva alle 9 in un giorno segnato dalla presentazione dei risultati, incluso quello di Santander, a causa dell’evoluzione: 1 del mattino a 8.059,5 numeri interi stavano da Covid- 19 e di fronte all’Italia.

Il presidente italiano Sergio Mattarella ha convocato questo mercoledì una riunione dell’ex presidente della Banca centrale europea (Bce) Mario Draghi, dopo aver avvertito della formazione di un nuovo governo di “alto profilo” per l’Italia.

Negli Stati Uniti, nei negoziati tra Democratici e Repubblicani, viene attuato il pacchetto di aiuti economici da $ 1,9 trilioni per affrontare la crisi economica causata dalla pandemia annunciata da Joe Biden.

Allo stesso modo, gli investitori continueranno a seguire lo sviluppo del Covid-19 e il suo impatto economico in Europa, così come le nuove restrizioni e la campagna di vaccinazioni, il cui ritmo è stato riattivato dopo i ritardi negli ultimi giorni.

In questo modo, dopo un aumento dell’1,96% ieri, la selezione di Madrid ha iniziato la seduta sopra il livello psicologico degli 8.000 interi, con praticamente tutti i valori verdi di Santander (+ 3,72%) e BBVA (+ 3,66%). , Solaria (+ 3,14%), Bankinter (+ 2,59%), Caixabank (+ 2,35%), IAG (+ 2,18%), Repsol (+ 2,1%), Bankia (+ 1, 8%) e Aena (+ 1,64% )). Dalla parte opposta solo Viscofan (-0,51%) e Cellnex Telecom (-0,2%).

Anche il resto dei mercati azionari europei ha aperto con guadagni dello 0,8% per Francoforte e dello 0,7% per Parigi e Londra dopo che il Dow Jones a Wall Street è cresciuto dell’1,57%.

A tal proposito, un barile di petrolio West Texas Intermediate (WTI), il benchmark per gli Stati Uniti, è stato scambiato a $ 55 alle 9:01 dopo essere salito dello 0,7%, mentre il greggio Brent, il benchmark per l’Europa, a un prezzo era di $ 58 , con un incremento dello 0,3%.

Dopo tutto, il prezzo dell’euro rispetto al dollaro era di 1,2038 dollari, mentre il premio di rischio spagnolo era di 60 punti base e il tasso delle obbligazioni a dieci anni era dello 0,104%.

Lascia un commento