Il Fondo Asterion si impegna ad acquistare il 24,1% della retelite italiana per 92,6 milioni

MADRID, 1 ottobre (EUROPE PRESS) –

Asterion Industrial Partners ha firmato accordi per l’acquisizione diretta e indiretta di una partecipazione complessiva pari al 24,1% del capitale sociale della società quotata italiana Retelit per un importo di circa 92,6 milioni di euro.

Il gestore ha firmato due accordi tramite Marbles, che è indirettamente di proprietà del suo fondo di private equity “Asterion Industrial Infra Fund I”, e prevede che l’acquisizione si concluda il 27 ottobre.

In particolare, Marbles ha siglato un accordo con Athena Capital Fund, Oak Tree e Pilota per l’acquisizione di tutto il capitale di Fiber 4.0, la società che possiede 22.771.615 azioni, pari al 13,86% del capitale sociale di Nachlicht.

Il prezzo di acquisto del 100% di Fiber 4.0 è di circa 49,7 milioni di euro e si basa su un valore Retelit per azione di 2,85 euro.

Marbles ha inoltre firmato un accordo con Axxion e un altro con Frankfurter per l’acquisto di azioni che rappresentano rispettivamente il 9,99% e lo 0,24% del capitale sociale di Retelit ad un prezzo totale del 41%. 9 milioni di euro e 1 milione di euro, che corrisponde a 2,55 euro per ciascuna azione Retelit.

L’acquisizione di queste due azioni è subordinata al completamento dell’acquisizione di Fiber 4.0 e al ricevimento delle approvazioni italiane per “Golden Power” e legge antitrust.

Retelit è uno dei principali grossisti indipendenti di servizi in fibra ottica in Italia con una piattaforma di 14.000 chilometri di fibra, comprese le reti metropolitane in 14 città che collegano più di 6.000 siti web.

Fondata nel 1999, la società è quotata alla Borsa di Milano dall’inizio degli anni 2000 e offre ai clienti una combinazione di accesso all’ingrosso, connettività B2B e soluzioni e servizi di tecnologia dell’informazione e della comunicazione che vanno dalle grandi telecomunicazioni alle piccole e medie imprese.

Lascia un commento