“Il mio obiettivo quinquennale è diventare campione del mondo”

MADRID, 26 febbraio (EUROPA-PRESSE) –

Il pilota spagnolo Carlos Sainz (Ferrari) ha dichiarato che il suo “obiettivo quinquennale è diventare campioni del mondo” e che la squadra italiana è “il posto migliore per farlo”, ma anche una squadra che è in procinto di “uno” importante momento “perché sta lottando per” tornare al vertice e questo richiede molto lavoro di squadra “.

“Non appena firmi il contratto e diventi un pilota Ferrari, la tua vita cambierà radicalmente. Questo è quello che avevo sempre sognato e l’ho raggiunto a 26 anni. Il mio obiettivo quinquennale è diventare campione del mondo e penso La Ferrari è il posto migliore per raggiungere questo obiettivo. Sono nel posto giusto al momento giusto. Abbiamo solo bisogno di un po ‘di tempo per raggiungere questo obiettivo “, ha detto Sainz.

Il pilota di Madrid ha preso parte a un video di presentazione che la Ferrari ha rilasciato questo venerdì. Alla presentazione della SF21, che avrà luogo il 10 marzo, hanno partecipato anche il suo compagno di squadra Charles Leclerc e il team boss Mattia Binotto.

“Sapere di far parte della storia della Ferrari è una grande responsabilità per tutti. La Ferrari è la squadra di maggior successo nella storia della F1 ed è riuscita anche a suscitare passione tra i fan di tutto il mondo. È una responsabilità che hanno favorito continuare le tue spalle”. ha spiegato Sainz.

Ha anche ammesso che la Ferrari sta attraversando “un momento importante” perché fatica a “tornare al vertice e questo richiede molto lavoro di squadra”. “Quando arriveranno i risultati, le sensazioni nel team miglioreranno e guardiamo al futuro. Ciò di cui la Ferrari ha bisogno sono due buoni piloti che spingano nella stessa direzione per rendere la macchina sempre più veloce”. analizzato.

BINOTTO: “Spero che gli errori siano pochi o nulli”.

Mattia Binotto, da parte sua, ha sottolineato che “il 2021 sarà un anno importante e ricco di sfide”. “Prima la SF21, un’auto che ha ereditato molto dal suo predecessore, e anche il limite di budget, che viene introdotto per la prima volta in Formula 1. Allo stesso tempo, dobbiamo ridisegnare l’auto da zero nel 2022 perché sarà così “. Un’auto completamente nuova. Ci aspetta un percorso pieno di ostacoli. Ci saranno momenti in cui commettiamo errori, alcuni inevitabili e altri insopportabili. La cosa più importante nella squadra è che impariamo dagli errori per imparare “, ha detto.

In quest’ottica ha sottolineato che la “Scuderia” ha “sofferto in questi anni delusioni che non dovrebbero ripetersi”. “Il nostro obiettivo è chiaro: dobbiamo onorare la bandiera Ferrari perché il cavallo danzante è il simbolo dell’eccellenza italiana nel mondo. Sono consapevole che si possono fare errori in tutte le gare e spero che siano pochi o”. Non ne esiste nessuno, “ha avvertito.

Inoltre, l’italiano aveva anche parole per la nuova formazione Sainz-Leclerc. “Abbiamo una nuova coppia di piloti, i più giovani del team dal 1968. Vogliamo costruire il nostro futuro intorno a loro e fanno parte della lunga e straordinaria storia della Ferrari”, ha concluso.

Lascia un commento