Il Papa evita di incontrare Pompeo per non interferire nella campagna elettorale americana

ROMA, 28 settembre (EUROPE PRESS) –

Il Papa non riceverà in Vaticano il Segretario di Stato americano Mike Pompeo, che questo martedì si recherà in Italia per non interferire nella campagna elettorale del Paese in cui si terranno le elezioni presidenziali del 3 novembre e dove si svolgerà il voto cattolico. sarà essenziale.

Mentre Pompeo terrà incontri importanti con il Segretario di Stato, cardinale Pietro Parolin, e il Segretario di Stato per i rapporti di Stato, Paul Gallagher, presso la Santa Sede, non incontrerà il Papa. Questo gesto è consuetudine nei verbali vaticani per evitare possibili strumentalizzazioni in vista delle elezioni.

Tuttavia, quella decisione è legata al disaccordo politico con il Segretario di Stato degli Stati Uniti, che ha apertamente criticato l’accordo Vaticano-Cina sul suo account Twitter per impostare una tabella di marcia per la nomina dei vescovi.

“Due anni fa, la Santa Sede ha raggiunto un accordo con il Partito comunista cinese per aiutare i cattolici cinesi. Tuttavia, l’abuso del Partito comunista cinese ha solo peggiorato la situazione dei credenti. Il Vaticano comprometterebbe la loro autorità morale se l’accordo fosse raggiunto rinnovare “, ha ammonito pochi giorni dopo il rinnovo dell’accordo.

All’ordine del giorno di Pompeo in Italia ci sono incontri bilaterali con il presidente del Consiglio Giuseppe Conte e il ministro degli Esteri Luigi Di Maio. Interverrà inoltre il 30 settembre presso l’Ambasciata degli Stati Uniti al simposio organizzato dalla Santa Sede sulla promozione e difesa della libertà religiosa attraverso la diplomazia.

Lascia un commento