Il Senato italiano emana un decreto per eliminare le riforme sull’immigrazione di Salvini

ROMA 18 dicembre (DPA / EP) –

Venerdì il Senato italiano ha approvato un decreto che apre la strada all’eliminazione delle riforme restrittive sull’immigrazione messe in atto dall’ex ministro dell’Interno Matteo Salvini.

Solo due senatori hanno votato contro il decreto, la cui approvazione è arrivata dopo che politici di partiti diversi sono stati coinvolti in una rissa e hanno dovuto essere separati dagli uscieri. Secondo l’agenzia di stampa ANSA, la lotta è iniziata dopo che diversi senatori del partito La Liga si sono opposti al processo di voto.

L’ordinanza approvata prevede di ridurre le sanzioni pecuniarie per le navi di soccorso che entrano nei porti italiani senza permesso da mezzo milione di euro a 10.000 a 50.000 euro.

Inoltre, la nuova legislazione, che include misure più severe per combattere il traffico di droga, renderà più difficile respingere i migranti vulnerabili.

In qualità di ministro dell’Interno, Salvini del partito di estrema destra La Liga ha introdotto due leggi – 2018 e 2019 – contro l’immigrazione criminale. Il primo ministro italiano Giuseppe Conte, che era già in carica quando Salvini era ministro dell’Interno, ha promesso di revocare queste misure quando la Liga ha lasciato la coalizione di governo italiana.

Lascia un commento