In Italia è stato scoperto un caso della variante britannica del virus che non ha viaggiato nel Regno Unito

MADRID, 23 dicembre (EUROPE PRESS) –

Secondo l’agenzia Adnkronos, le autorità sanitarie italiane hanno scoperto un secondo caso della variante britannica del coronavirus nella regione Marche nel sud, nonostante il fatto che la persona infetta non si sia recata di recente nel Regno Unito, secondo l’agenzia Adnkronos.

Il caso si è verificato in una famiglia della provincia di Ancona i cui tre membri hanno subito un test molecolare venerdì scorso perché avevano un brutto raffreddore. Quattro giorni dopo è stato confermato che uno di loro è risultato positivo alla variante britannica.

Il paziente, che non presenta altri sintomi gravi, è isolato dal resto della famiglia e non ha dovuto essere ricoverato in ospedale. Succede che non si sia recato di recente nel Regno Unito, motivo per cui l’autorità sanitaria regionale Asur ha già avviato un’indagine epidemiologica per mappare il contagio.

Nel frattempo, il ministero della Salute ha segnalato altri 14.552 contagi sui 175.364 test effettuati questo mercoledì, oltre ad altri 553 decessi. L’Italia ora aggiunge 1.991.278 casi e supera il limite di 70.000 morti con 70.395.

D’altra parte, 1.322.067 persone hanno superato COVID-19, altre 20.494 sono state dimesse l’ultimo giorno, mentre i casi positivi scendono al di sotto di 600.000 (598.816).

Lascia un commento