La BCE rifiuta di ridurre il debito nazionale accumulato dalla pandemia

MADRID, 27 novembre (EUROPE PRESS) –

L’ipotesi di cancellare i debiti contratti dai paesi della zona euro a seguito delle misure di sostegno sociale ed economico per combattere la pandemia violerebbe le regole europee e potrebbe avere conseguenze destabilizzanti di vasta portata, come ammonito dal rappresentante italiano nel board dell’Europeo Banca Centrale (BCE), Fabio Panetta.

“Ciò violerebbe i trattati”, ha sottolineato il banchiere centrale in un’intervista al quotidiano portoghese “Expresso”.

“Dobbiamo ricordare che tutti i debiti sono prestiti. Se cancelliamo un debito, cancelliamo i prestiti corrispondenti, e questo potrebbe avere conseguenze destabilizzanti più ampie. Solo la crescita può proteggerci dal debito”, ha aggiunto.

Riccardo Fraccaro, Sottosegretario di Stato al Gabinetto del Governo Italiano e uno dei consiglieri più vicini a Giuseppe, ha messo sul tavolo Riccardo Fraccaro, Sottosegretario di Stato del Consiglio dei Ministri del Governo Italiano e uno dei consiglieri più vicini a Giuseppe Conte, Primo Ministro della Transalpina Nazione.

Mercoledì, parlando a Bloomberg, Fraccaro ha affermato che la politica monetaria dovrebbe supportare le politiche fiscali espansive degli Stati membri in tutti i modi possibili, inclusa la possibilità di “cancellare i titoli di Stato acquistati durante la pandemia o di prolungarne continuamente la scadenza”.

Con questo in mente, il governatore della Banca di Francia e membro del Consiglio direttivo, François Villeroy de Galhau, ha anche avvertito questo venerdì che ridurre il debito nazionale accumulato in risposta alla pandemia significherebbe ricercare un “molto pericoloso” in Per quanto riguarda l’impatto che tale misura avrebbe sulla fiducia degli investitori.

“Estinguere il debito sarebbe un modo molto pericoloso”, ha affermato il banchiere centrale francese in un’intervista al quotidiano “Ouest France”, in cui ha ricordato che quando è stato introdotto l’euro, tutti i paesi hanno promesso di rimborsare sempre la banca centrale . “È un contratto di fiducia assolutamente essenziale”, ha detto.

Lascia un commento