La polizia italiana ha arrestato 40 persone in un’operazione antimafia nella città di Foggia


MADRID, 16 novembre (EUROPE PRESS) –

Lunedì la polizia italiana ha effettuato un’operazione antimafia nella città di Foggia che, secondo quanto riferito, ha ucciso 40 detenuti.

L’operazione denominata “Decimabis” era diretta contro tre clan che compongono la cosiddetta “Società foggiana”, la Moretti Pellegrino Lanza, la Sinesi Francavilla e la Triscliuglio Tolonese Prencipe, a cui le forze dell’ordine sono state a lungo esposte “sanguinosa guerra di mafia” “.

Secondo la polizia, i tre clan avevano “intimidito e soggiogato” le attività economiche della zona a scapito dei commercianti locali e delle attività economiche.

Erano divisi a causa del governo dell’area e del controllo degli affari illegali, ma come ha sottolineato la polizia, erano anche “uniti” nello scambio di interessi “economici e criminali”.

I 40 detenuti sono accusati di includere associazione mafiosa, concorrenza esterna nell’associazione mafiosa, estorsione, tentato ricatto, usura e traffico di droga. Avevano il controllo di settori come l’edilizia, le pompe funebri o le agenzie di scommesse.

La polizia ha indicato che la collaborazione di tre persone ha contribuito a portare a termine gli arresti in quanto hanno contribuito a ottenere prove contro i sospettati.

Lascia un commento