La Spagna è la terza destinazione più popolare per i viaggiatori di lusso

I viaggiatori cercano soggiorni di 14 notti in hotel che rispettano le normative sanitarie locali

MADRID, 7 marzo (EUROPA PRESS) –

La Spagna è la terza destinazione preferita dai viaggiatori provenienti da
Lusso nel Regno Unito e in Italia, secondo l’ultimo studio di Condé Nast Johansen sulle abitudini di vacanza di lusso post Covid-19, che mostra il crescente interesse dei viaggiatori per la sostenibilità e la sicurezza sanitaria.

Per i viaggiatori di lusso provenienti da tutto il mondo, l’Europa rimane un riferimento per i loro viaggi. Quindi dopo paesi come il Regno Unito, l’Italia o la Spagna ce ne sono altri come la Francia, la Grecia o il Portogallo. Anche gli Stati Uniti e i Caraibi sono nella lista delle regioni più ricercate per riposare.

Quando pianifica la prossima vacanza, la stragrande maggioranza afferma di preferire viaggiare a settembre, seguito da giugno come seconda opzione e il mese di maggio come terza.

Sono finiti i lunghi soggiorni o le fughe del fine settimana poiché i viaggiatori di lusso scelgono le fughe di 14 giorni come preferite. Anche le opzioni da dieci e sette notti sono molto richieste da questo tipo di viaggiatore.

Quando decidono una destinazione o l’altra, i viaggiatori di lusso sono consapevoli delle loro tre priorità prima di effettuare una prenotazione definitiva. L’obiettivo di avere la prenotazione completamente rimborsata in caso di cancellazione dell’ultimo minuto e flessibilità nella prenotazione e cancellazione dei soggiorni.

Inoltre, come prima della pandemia, un servizio eccellente, gastronomia e una buona riserva di vino sono essenziali se si decide di fare una prenotazione, anche se il
L’ordine delle priorità è cambiato.

LA SICUREZZA È PRINCIPALE.

Sia al momento della prenotazione che durante il soggiorno presso l’hotel selezionato, il 71% dei viaggiatori di lusso richiede una dichiarazione formale dell’hotel sul proprio sito Web, il distanziamento sociale viene seguito al momento della prenotazione e all’arrivo alla reception dell’hotel.

Il 71% degli intervistati afferma inoltre che i distributori di gel idroalcolico dovrebbero essere disponibili in tutte le aree pubbliche dell’hotel.

Per il 68% è importante che vengano puliti e disinfettati quotidianamente: gli interruttori della luce, le schede di accesso alle stanze, il telecomando della TV ei pulsanti sugli armadi e sulle porte.

Il 47% degli intervistati stima che l’hotel disponga di app che impediscono il contatto fisico al momento del check-in, ad esempio quando si prenota un ristorante o una sessione spa.

Il sondaggio mostra anche che sempre più viaggiatori di lusso lo sono
che apprezzano le pratiche di sostenibilità implementate dagli hotel.

In ordine di importanza, sarebbe più vantaggioso per i viaggiatori effettuare una prenotazione in un hotel di lusso che: riduce i rifiuti e incoraggia il riciclaggio, paesaggistica sostenibile, gestione delle risorse idriche, inclusione di
Menu sostenibili a base di alimenti e latticini biologici e disponibilità di bottiglie d’acqua riutilizzabili.

Lascia un commento