La Spagna ha realizzato un “urlo” contro l’Italia

La Spagna spara contro l’Italia

Gli U-21 lasciano il passo per il Quartiere Europeo molto vicino

MADRID, 27 marzo (EUROPE PRESS) –

In occasione della seconda giornata del torneo allo stadio Ljudski vrt di Maribor (Slovenia), la selezione spagnola U21 ha pareggiato senza reti contro l’Italia, una delle favorite e candidate nella categoria europea, e ha un colpo La classifica per la quarti di finale grazie ai quattro punti su sei possibili realizzati complessivamente dalla squadra di Luis de la Fuentes.

La Spagna è stata più audace della sua rivale, ha scommesso di più e ha spinto con migliori intenzioni dell’Italia. La ‘Rojita’, senza bisogno del suo rivale, perché i Transalpini erano in parità nella prima, ha avuto le migliori occasioni nel primo tempo, fino a quando Fratessi ha colpito la traversa con un tiro. Lì il campione continentale in carica si fece serio.

Betis Miranda è stato il primo ad avvertire con un piede sinistro fuori dal limite del campo e Abel Ruiz era sul punto di legare una palla sospesa che avrebbe potuto cambiare il corso della partita. Lo 0-0 è però proseguito sul tabellone quando Fratessi, uno dei migliori della squadra “Azzurra”, ha sfondato il cuoio sulla traversa.

La Spagna si è svegliata nel secondo tempo, guadagnando metri dagli avversari e conquistando con grande forza le fasce. Inoltre, i cambiamenti nel canale midollare hanno dato aria a una squadra che aveva buone possibilità nella parte centrale dello scontro. La più chiara è stata una scarpa Moncayola che ha colpito il palo al 60 ‘.

Quindi c’è stato il secondo atto con più presenza spagnola che italiana e con più possesso palla per la squadra di Luis de la Fuente. Era strano, ma sembrava che la Spagna dovesse vincere per restare in vita nel torneo. Anche Rovella e Cutrone, giocatore del Valencia, hanno tentato la fortuna, ma Álvaro Fernández non è stato disturbato.

Già nell’ultimo turno la partita si è sporcata con un cartellino rosso diretto per Migueza, che sabato ha esordito con l’U21, così come per Scamacca e Rovela, entrambi per doppia ammonizione. La partita si riprende nei minuti finali e nulla cambia il risultato 0-0 nonostante gli sforzi di Pipa e Puado al 91 ‘.

In questo modo, la squadra spagnola U21 continuerà a guidare il Gruppo B nella categoria europea con 4 punti, due in più della Repubblica Ceca, che non è andata oltre il pareggio con la Slovenia. La Spagna potrebbe confermare il suo biglietto per il prossimo turno martedì prossimo con un pareggio contro i cechi.

SCHEDA DATI.

– RISULTATO: SPAGNA, 0 – ITALIA, 0.

– ALLINEAMENTI.

SPAGNA: Álvaro Fernández; Mingueza, Guillamón (Pipa, min. 46), Cuenca, Miranda; Zubimendi (Fran Beltrán, min. 80), Manu García; Puado, Villar (Moncayola, min. 56), Cucurella; e Abel Ruiz.

ITALIA: Carnesecchi; Bellanova, Ranieri, Lovato, Del Pratto, Frabotta; Pobega, Frattesi, Rovella; Cutrone (Raspadori, min. 70) e Scamacca.

– Arbitro: Harm Osmer (ALE). Ha ammonito Guillamón (almeno 16), Villar (almeno 45) e Zubimendi (almeno 76) in Spagna con un cartellino giallo. E a Ranieri (almeno 24), Pobega (almeno 35) e Raspadori (almeno 95) in Italia. Ha mandato anche Mingueza (almeno 87) con un rosso diretto e gli italiani Scamacca e Rovella con un doppio ammonimento (almeno 87).

– TAPPA: Ljudski vrt.

Lascia un commento