La Svizzera e la Repubblica Ceca manterranno aperte le stazioni sciistiche durante le vacanze di Natale

VIENNA, 4 dicembre (DPA / EP) –

Le autorità della Svizzera e della Repubblica Ceca hanno riferito questo venerdì che le stazioni sciistiche rimarranno aperte nonostante le vacanze di Natale e nonostante le pressioni di paesi come Germania, Francia e Italia per raggiungere la loro chiusura durante la pandemia di coronavirus.

Berna ha quindi deciso di gestire questo tipo di resort, anche se sarà necessario ottenere un permesso, che dipende dalla frequenza dei casi di coronavirus, come ha affermato il governo.

I requisiti includono una capacità adeguata per testare COVID-19, monitorare e tracciare le infezioni e letti ospedalieri gratuiti.

I binari possono essere utilizzati solo con una capacità massima di due terzi della loro capacità normale. Inoltre, le maschere sono essenziali. La Svizzera si unisce all’Austria, che per il momento ha deciso di lasciare aperte anche le piste da sci.

Da parte sua, la Repubblica Ceca ha annunciato che aprirà le piste da sci il 18 dicembre, come ha confermato venerdì il ministro della Sanità Jan Blatny.

“Crediamo che molte persone vadano davvero in montagna per lo sport e non per il divertimento”, ha detto Blatny, che ha detto che il paese non si aspetta un grande flusso turistico durante le vacanze.

Il presidente del Paese, Andrej Babis, ha chiarito che “in Austria si aprono i binari per il proprio popolo”, cioè “dovremmo fare lo stesso qui”.

Tuttavia, il paese è ancora in uno stato di emergenza a causa dell’infezione. L’ultimo giorno, altri 4.624 casi sono stati registrati nella Repubblica ceca.

Lascia un commento