Le azioni del Consiglio provinciale di Huelva sul sentiero naturale del Tinto sono già elencate come buone pratiche in Interreg Europa

HUELVA, 13 settembre (EUROPA-PRESSE) –

E ‘stata ricevuta da un esperto anche la performance del Consiglio Provinciale di Huelva sul Sentiero Natura Río Tinto, selezionata come una delle 12 best practice presentate all’incontro del Comitato Direttivo del progetto Eco-Cicle Interreg Europe a Potenza (Italia), approvato dal programma e pubblicato sulla piattaforma web di apprendimento politico di Interreg Europe, che è disponibile per i responsabili politici di tutta Europa per ispirazione e scambio di esperienze.

Secondo il Consiglio provinciale, in un comunicato durante la sua valutazione, l’esperto europeo ha indicato che questa pratica “pone una sfida tecnica, fortemente legata alle difficoltà di finanziamento”, che “costringe l’apertura del progetto a istituzioni pubbliche di” diversi livelli “.

Inoltre, l’unicità del paesaggio in termini di industria mineraria abbandonata “aggiunge valore al turismo e aiuta a ripristinare l’area dopo l’estrazione” oltre a ripristinare il patrimonio storico legato all’attività mineraria.

Lo scopo di questa pratica, iniziata nel 2018, è convertire la vecchia linea ferroviaria mineraria lungo il Sentiero Natura Río Tinto in una pista ciclabile di 102 chilometri che percorre un paesaggio unico di eccezionale interesse lungo il fiume, attraversando 14 comunità, dalla sorgente del fiume a La Peña del Hierro fino alla fine nel molo della Rio Tinto Company Limited.

Recentemente è stato completato un primo progetto pilota lungo 5,5 chilometri con un budget di circa 400.000 euro, che il Consiglio provinciale ha sviluppato in tre fasi. Ciò ha incluso lo smantellamento della ferrovia, il ripristino di due ponti, nonché la segnaletica e gli elementi ausiliari di sicurezza e informazione per gli utenti.

L’istituzione provinciale sta attualmente lavorando per ottenere i finanziamenti necessari, in quanto le tratte più complesse richiedono inizialmente un investimento di circa dieci milioni di euro.

LA SCELTA COME BUONA PRATICA

L’intervento sul Camino del Tinto è stato selezionato come best practice con il supporto dei partner nella categoria di finanziamento, oltre al “Percorso paesaggistico e riqualificazione delle periferie urbane nella foce nord dell’Odiel” responsabile della Junta de Andalucía. entrambe le migliori pratiche sono presentate dalla Diputación.

Le 12 migliori pratiche selezionate come tali sono esempi rappresentativi a livello europeo in ciascuna delle sette categorie che compongono il programma: infrastrutture, servizi avanzati, cicloturismo in aree naturali, finanziamento, finanziamento, pianificazione e gestione e intermodalità.

PROGETTO ECO-CICLE INTERREG EUROPE

Il Consiglio provinciale di Huelva è il partner principale di questo progetto, che sta lavorando allo sviluppo di una rete europea per promuovere il cicloturismo, comprese le organizzazioni pubbliche di Polonia, Germania, Slovenia, Italia e Spagna (Ministero dell’agricoltura, dell’allevamento, della pesca e sviluppo sostenibile della Junta de Andalucía) e l’Associazione europea dei ciclisti come partner consultivi.

Il progetto Eco-Cicle Interreg Europe è iniziato con una fase iniziale da giugno 2018 a maggio 2020, durante la quale si sono svolti una serie di eventi di condivisione delle esperienze e di apprendimento tra i partner, culminati a livello territoriale con l’attuazione dei rispettivi piani d’azione regionali.

Il piano d’azione per Huelva è sviluppato congiuntamente dalla Junta de Andalucía e dal Consiglio provinciale. Il piano è visto come una figura chiave che mira a influenzare e mettere a repentaglio gli investimenti del programma operativo o della politica di sviluppo regionale.

Il progetto è attualmente nella seconda fase (da giugno 2020 a maggio 2022), durante la quale verrà monitorata l’attuazione delle misure contenute nel piano d’azione. Viene valutata la portata dei due anni di attuazione e infine le conclusioni vengono elaborate congiuntamente da tutti i partner.

Lascia un commento