L’ex primo ministro italiano Enrico Letta ha 48 ore per decidere se candidarsi alla guida del PD

MADRID, 10 marzo (EUROPE PRESS) –

L’ex primo ministro italiano Enrico Letta (2013-2014) ha assicurato questo mercoledì che ci vorranno 48 ore per decidere se candidarsi o meno per il nuovo leader del Partito Democratico (PD) dopo aver ricevuto numerose richieste, per fare il grande passo.

La successione al PD è aperta dopo le dimissioni dell’ex segretario generale Nicola Zingaretti per la “vergogna” provocata dalla crisi aperta all’interno della formazione a seguito del rovesciamento del governo di Giuseppe Conte e dell’arrivo di Mario Draghi, che tra gli altri sostiene era del PD. .

Letta non era solo Primo Ministro, ma aveva anche numerose funzioni pubbliche nel governo italiano, nonché un seggio nella politica nazionale italiana e nel Parlamento europeo.

“Sono grato per la quantità di incoraggiamento che sto ricevendo. Ho il PD nel cuore e queste richieste toccano le corde più profonde. Ma questa corsa inaspettata mi sorprende davvero. Mi ci vorranno 48 ore per pensare bene. Poi lo farò. “.” decidere. “pubblicato sul suo twitter.

Attualmente lavora presso la prestigiosa Science Po di Parigi, una delle più influenti università di scienze sociali al mondo, dove presiede l’Istituto Jacques Delors dopo le dimissioni da Primo Ministro d’Italia nel 2014 e il passaggio di consegne a Matteo Renzi de il proprio partito dopo una manovra politica dei fiorentini.

Lascia un commento