L’Italia aggiunge quasi 20.000 nuovi contagi a un nuovo record e da lunedì prepara severe restrizioni


MADRID, 24 ottobre (EUROPA PRESS) –

Le autorità italiane questo sabato hanno segnalato 19.644 nuove infezioni rilevate nelle ultime 24 ore il quarto giorno consecutivo della registrazione giornaliera mentre il governo finalizza un nuovo pacchetto di restrizioni che dovrebbe entrare in vigore lunedì.

Il bollettino contiene quindi un totale di 504.509 contagi e 37.210 morti dall’inizio della pandemia, dopo averne aggiunti 151 venerdì. Per trovare un numero così alto di vittime dobbiamo tornare indietro di cinque mesi al 21 maggio, quando morirono 156 persone.

I pazienti in terapia intensiva hanno guadagnato 79 persone in un periodo di 24 ore e ora sono 1.128. La regione più colpita è la Lombardia (4.956 nuovi casi), seguita da Veneto (1.729), Campania (1.718) e Lazio (1.687).

Intanto è già trapelata alla stampa la bozza del nuovo decreto governativo, che entrerà in vigore lunedì e imporrà restrizioni come la chiusura di negozi, bar e ristoranti dal lunedì al sabato alle 18 e la chiusura completa domenica. e un appello ai cittadini: “Rimani nella tua comunità”.

Nell’ambiente scolastico viene mantenuta la presenza nel settore infantile, primario e secondario, anche se in quest’ultimo caso il 75 per cento delle attività si svolge a distanza.

Inoltre, sono vietate feste al chiuso e all’aperto, comprese le celebrazioni religiose. Specifica il numero massimo di sei persone in una casa e afferma che è “consigliabile” non accogliere persone che non siano coinquilini. Sono chiusi anche cinema, teatri, sale da concerto, sale bingo e scommesse, palestre e piscine.

Il progetto di decreto “raccomanda vivamente a tutte le persone fisiche di non recarsi con mezzi di trasporto pubblici o privati ​​in un altro comune che si trova lì solo per lavoro, studio, salute o situazioni di emergenza”.

Lascia un commento