L’Italia aggiunge un altro record di contagio nell’ultima giornata con quasi 22mila in più


MADRID, 27 ottobre (EUROPE PRESS) –

L’Italia ha registrato nell’ultimo giorno un nuovo record di contagi da coronavirus, con quasi 22mila in più tra gli oltre 174mila test effettuati, quasi 50mila in più rispetto al giorno prima.

Il Direttore della Prevenzione del Ministero della Salute Gianni Rezza ha riferito martedì che nell’ultimo giorno sono stati registrati 21.994 risultati positivi e ci sono stati altri 221 decessi. In totale, la pandemia lascia 564.778 contagi e 37.700 morti in Italia.

Sono stati individuati più di 5.000 nuovi casi in Lombardia, più di 2.700 in Campania e oltre 2.400 in Piemonte. “C’è un leggero aumento nel Lazio e in Toscana”, ha detto Rezza, osservando che il Paese “sta assistendo a una tendenza all’aumento dell’epidemia, che è stata più accentuata nelle ultime due o tre settimane”.

“Tuttavia, ha aggiunto,” il bilancio delle vittime è ancora relativamente limitato e l’occupazione in terapia intensiva è al di sotto dell’allerta “, in parte perché” i posti sono aumentati “. Attualmente ci sono 13.955 pazienti ospedalizzati con sintomi, più 958 in più l’ultimo giorno, 1.411 in terapia intensiva, altri 127 in più.

Intanto il governo di Giuseppe Conte si prepara ad annunciare un pacchetto di aiuti per le attività più colpite dal nuovo decreto approvato domenica. Prevede tra l’altro la chiusura di bar e ristoranti alle ore 18:00 e la chiusura di cinema, teatri e palestre.

Secondo la catena pubblica RAI, la sovvenzione viene erogata automaticamente entro la metà di novembre e varia a seconda dell’attività. Ciò è particolarmente vero per le strutture che devono essere chiuse in modo permanente e meno per le strutture che possono aprire le porte fino alle 18:00.

Il pacchetto di aiuti arriva in un momento in cui stanno montando le proteste contro l’esecutivo. Lunedì sera si sono svolte manifestazioni in diverse città, guidate principalmente da lavoratori del settore della ristorazione e del tempo libero. In alcuni casi, come Milano o Torino, sono scoppiati scontri per azioni di minoranze che attaccano istituzioni e forze governative. ordinare.

Lascia un commento