L’Italia consentirà ai suoi cittadini catturati nel Regno Unito di tornare a determinate condizioni

Danimarca e Norvegia mantengono per il momento la sospensione dei loro voli

ROMA / COPENHAGEN, 23 dicembre (DPA / EP) –

Il governo italiano, secondo il Dipartimento di Stato, consentirà il rientro dei cittadini dal Regno Unito a determinate condizioni nell’ambito della sospensione dei voli per quel paese dettata da molti paesi a causa della scoperta di un nuovo ceppo degli Stati Uniti COVID-19.

Ad esempio, gli italiani catturati nel Regno Unito che risiedono permanentemente in Italia o hanno validi motivi per tornare possono tornare indietro. Per fare ciò, devono sottoporsi a un test prima della partenza e all’arrivo e trascorrere una quindicina di giorni in quarantena secondo la bozza di decreto pubblicata nelle prossime ore.

Nel frattempo, il ministero dei Trasporti danese ha riferito che i voli dal Regno Unito rimarranno vietati fino alla mezzanotte di venerdì, giorno di Natale. Nel caso della Norvegia, il divieto è stato esteso a sabato, con la possibilità di prorogarlo fino a dopo il nuovo anno.

Il ministro dei Trasporti danese Benny Engelbrecht ha sottolineato che c’è ancora grande incertezza sulla variante del virus e se i viaggiatori dal Regno Unito rispetteranno la raccomandazione di dieci giorni di quarantena a Natale.

“Vorremmo avere più tempo per saperne di più sulla variante del virus e per impedire che si diffonda in Norvegia”, ha affermato il ministro della Salute norvegese Bent Hoie, sottolineando che è importante valutare continuamente la situazione e intraprendere l’azione giusta.

Lascia un commento