L’Italia è stato il quarto mercato internazionale che ha portato il maggior numero di turisti nelle attività alberghiere della regione nel 2019

Murcia partecipa per la prima volta alla fiera virtuale ‘VR’ per riattivare la promozione turistica in Italia

MURCIA, 8 dicembre (EUROPA-PRESSE) –

Il Ministero del Turismo, della Gioventù e dello Sport ha partecipato per la prima volta alla fiera “Spagna Virtuale-VR”, un evento basato interamente sulla realtà virtuale immersiva, che ha permesso alla regione di Murcia di rinnovare la sua offerta di vacanze al pubblico e ai professionisti per far conoscere gli italiani.

Durante la fiera, organizzata da Turespaña attraverso gli Enti Spagnoli del Turismo di Roma e Milano, l’Istituto del Turismo della Regione di Murcia (Itrem) ha avuto un’area on-line dove sono state riprodotte fisicamente le esperienze di un evento, permettendo la promozione di prodotti turistici regionali che Creazione di nuovi contatti professionali e interazione illimitata con aziende e visitatori.

L’obiettivo ha concluso l’evento con un gran numero di incontri con agenzie di viaggio, operatori e media specializzati del Paese transalpino.

L’evento offre ai partecipanti un’esperienza promozionale completa da casa in modo che possano visitare gli stand e gli incontri di lavoro, partecipare a conferenze o semplicemente rispondere a qualsiasi domanda sulle opzioni di vacanza delle destinazioni di viaggio.

Il ministro del Turismo, della Gioventù e dello Sport, Cristina Sánchez, ha sottolineato che dopo Gran Bretagna, Francia e Germania con 18.572 visitatori italiani nel 2019, l’Italia è il quarto mercato internazionale che porta il maggior numero di turisti negli hotel della regione (8,4 per cento più del 2018), che ha generato 40.200 pernottamenti.

“La partecipazione a questo evento fa parte della strategia pubblicitaria del Ministero del Turismo, della Gioventù e dello Sport, il cui scopo è rafforzare il posizionamento della regione di Murcia come destinazione turistica attraverso azioni virtuali che fungono da alternativa agli appuntamenti personali garantendo una sicurezza, flessibilità e ambiente professionale “, ha detto.

In quest’ottica, Cristina Sánchez ha sottolineato gli sforzi che le amministrazioni regionali, i professionisti e le aziende hanno compiuto per adattarsi a questo tipo di ambiente innovativo, “ottimizzando le risorse e permettendoci di continuare a dare continuità alle nostre proposte turistiche e ad ampliare il nostro portafoglio”. Clienti nonostante le restrizioni imposte dalla pandemia. “

ALTERNATIVA ALLE FIERE COMMERCIALI PRESENZIALI

Uno degli eventi online più importanti a cui la regione di Murcia ha partecipato quest’anno è il World Travel Market di Londra, che si è svolto in forma virtuale per la prima volta lo scorso novembre. il ‘Workshop’ IGTM LINK Golf che si è svolto in ottobre; l’I ‘Workshop’ Virtual International Region of Murcia, un evento online organizzato da Itrem lo scorso settembre e che funge da punto d’incontro tra tour operator internazionali e aziende turistiche regionali, o l’IMTJ ‘Medical Travel Summit’ 2020, il vertice di The Most Important Turismo medico e sanitario del mondo, che si è svolto a settembre anche in forma digitale.

Allo stesso modo, questa estate la regione di Murcia ha promosso la sua immagine di destinazione di viaggio vicina, sicura e ricca di prodotti sulla piattaforma creata dalla fiera del turismo “Sevatur” a San Sebastián e nel workshop virtuale “City Fair, European Destinations Workshop” è stato chiamato. organizzato dalla European Tourism Association (ETOA).

L’obiettivo è stato rappresentato anche a maggio nei forum virtuali organizzati dalla Confederazione spagnola delle agenzie di viaggio (CEAV) e dall’Associazione catalana delle agenzie di viaggio (ACAVe) per migliorare i collegamenti tra le imprese e le destinazioni con le agenzie di viaggio.

Lascia un commento