L’Italia ha in programma una vaccinazione gratuita e volontaria da gennaio e limiterà al massimo i viaggi per Natale

MADRID, 2 dicembre (EUROPA PRESS) –

Vaccinazione volontaria e gratuita per tutti gli italiani. Sono i piani del governo di Giuseppe Conte, annunciati questo mercoledì il ministro della Salute Roberto Speranza. Ha anche annunciato che le restrizioni, in particolare quelle sui viaggi, verranno mantenute durante le vacanze di Natale per evitare una terza ondata di pandemia.

“Il vaccino viene messo gratuitamente a disposizione di tutti gli italiani”, ha detto Speranza durante il suo discorso al Senato, difendendo che la disuguaglianza nella consegna non è “consentita” e che il governo non ha attualmente piani per applicare il suo vaccino. “obbligatorio”.

“L’obiettivo è ottenere l’immunità di gruppo il più rapidamente possibile”, ha affermato, in modo da poter valutare l’accettazione dei cittadini. Speranza dice che il dirigente prevede di acquistare più di 200 milioni di dosi dei vari vaccini che si stanno sviluppando, sufficienti per vaccinare tutti gli italiani e mantenere una riserva di sicurezza. Inoltre, si è scoperto che l’esercito parteciperà alla loro distribuzione.

D’altra parte, il capo della sanità ha informato i cittadini che ci sono ancora “altre settimane di vittime” poiché “se abbassiamo la guardia, la terza ondata sarà proprio dietro l’angolo”, il che giustifica la decisione del governo di che alcune delle restrizioni nel periodo che precede il Natale non sono state alleviate tenendo presente il “blocco diffuso”.

Visto che le misure prese in queste settimane “funzionano” e la velocità di trasmissione è stata ridotta, l’esecutivo manterrà la divisione del Paese in tre zone, classificate in base al rischio di contagio secondo i colori – rosso, arancio e giallo – ha sottolineato il ministro.

Inoltre, il governo ha deciso di inasprire le restrizioni in vista del Natale. “È necessario limitare il più possibile i contatti tra le persone”, ha detto. Per questo motivo, “i viaggi internazionali sono scoraggiati, i viaggi tra le regioni saranno limitati e gli spostamenti tra i comuni saranno limitati anche durante le principali festività pubbliche – il 25, 26 dicembre e il 1 gennaio”, ha detto.

Secondo l’agenzia Adnkronos, il governo proibirà anche l’ingresso nelle residenze secondarie dal 21 dicembre. L’attuale coprifuoco non cambierà dalle 22:00 durante le vacanze di Natale, mentre i bar e i ristoranti potrebbero essere aperti solo fino alle 18:00 dal 22 dicembre ad oggi

Lascia un commento