L’Italia impone una quarantena di cinque giorni ai viaggiatori dell’UE

MADRID, 30 marzo (EUROPE PRESS) –

Il governo italiano ha annunciato martedì che anche i viaggiatori provenienti dai paesi dell’Unione Europea dovranno aderire a una quarantena di cinque giorni all’arrivo, come precedentemente stabilito per i viaggiatori al di fuori del blocco comunitario.

Il ramo esecutivo di Mario Draghi in questo modo ha risposto alle critiche di chi accusava i compagni di viaggio di poter viaggiare liberamente nel Paese mentre l’Italia continuava ad avere restrizioni agli spostamenti tra le regioni per prevenire il contagio.

Un nuovo regolamento del ministro della Salute Roberto Speranza prevede ora che chi proviene da un Paese Ue debba restare in isolamento per cinque giorni. Alla fine di questo periodo, devono sottoporsi a un ulteriore test per escludere di essere portatori del virus, riporta “Il Corriere della Sera”.

L’Italia raccoglie più di 3,5 milioni di casi di COVID-19 e più di 108.000 persone sono morte vittime di questa malattia. Il paese ha visto un aumento delle infezioni nelle ultime settimane, con dati giornalieri che mostrano oltre 20.000 risultati positivi.

Il premier Mario Draghi ha ricevuto martedì la prima dose del vaccino contro il coronavirus, secondo il protocollo stabilito dalle autorità della Regione Lazio, che definisce una fascia di gruppi in base a età, rischio e occupazione. Draghi ha 73 anni.

Lascia un commento