L’Italia insiste per escludere nuove detenzioni dopo aver aggiunto 4.619 casi e 39 morti in un giorno

MADRID, 12 ottobre (EUROPE PRESS) –

Il governo italiano ha insistito questo lunedì per escludere una nuova restrizione in tutto il paese dopo aver aggiunto altri 4.619 casi di coronavirus l’ultimo giorno, un numero leggermente in calo rispetto ai giorni precedenti.

Mentre le autorità continuano a invocare la revoca di misure “estreme”, il premier Giuseppe Conte ha affermato durante una conferenza stampa che il governo sta esaminando la possibilità di introdurre nuove misure restrittive in alcune regioni del Paese per prevenire un’ulteriore diffusione del virus.

“Vogliamo adottare stasera un nuovo decreto con nuovi provvedimenti”, ha detto Conte durante una visita alla città di Taranto. Il decreto mira a vietare le celebrazioni private e limitare il numero di persone che partecipano a cerimonie come matrimoni, battesimi e funerali.

Inoltre, le nuove misure determineranno la chiusura di bar e ristoranti. Conte, però, ha avvertito che potrebbero verificarsi “chiusure localizzate” se la situazione peggiorasse in alcune regioni del Paese.

L’Italia ha verificato 359.569 casi di coronavirus e 36.205 decessi dall’inizio della pandemia, 39 dei quali nelle ultime 24 ore. Questo emerge dal più recente rapporto sul controllo dei disastri.

Lascia un commento