L’Italia rinvia le sue elezioni locali per l’autunno mentre la pandemia diventa più comune

MADRID, 4 marzo (EUROPA PRESS) –

Il Consiglio dei Ministri italiano questo giovedì ha deciso di rinviare all’autunno alcune delle elezioni previste per i prossimi mesi poiché il Paese sta attraversando una situazione difficile a causa del crescente numero di casi di coronavirus.

Su richiesta del presidente Mario Draghi e del ministro dell’Interno Luciana Lamorgese, la squadra di governo ha votato per posticipare le date e tenere le elezioni, principalmente a livello regionale e locale, tra il 15 settembre e il 15 ottobre.

“La disposizione è stata approvata tenendo conto dell’emergenza epidemiologica del COVID-19 e della necessità di evitare il sovraffollamento e garantire che le votazioni avvengano in condizioni di salute sicure”, afferma il comunicato del governo.

Sono interessate sei date delle elezioni, compresi i seggi aggiuntivi per la Camera dei Deputati e il Senato originariamente previsti per il 31 luglio.

I funzionari sanitari italiani questo giovedì hanno confermato un aumento dei casi giornalieri di coronavirus dopo 22.865 infezioni, portando il totale a 2.999.119 dall’inizio della pandemia. Il bilancio delle vittime è salito a 98.974 dopo aver aggiunto 339 nelle ultime 24 ore.

Lascia un commento