L’Italia segnala 15.267 contagi e 354 morti per coronavirus in 24 ore

MADRID, 15 marzo (EUROPE PRESS) –

Il ministero della Salute italiano questo lunedì ha segnalato 15.267 infezioni e 354 decessi per coronavirus registrati nelle ultime 24 ore. Questi numeri confermano la tendenza al rialzo della curva epidemiologica, poiché lunedì della scorsa settimana sono stati segnalati 13.878 nuovi casi.

In totale, da quando è iniziata la pandemia, l’Italia ha registrato 102.499 morti e 3.238.394 casi confermati. Il bollettino di lunedì ha registrato un tasso positivo dell’8,5% dei 179.015 preparativi effettuati.

Nel frattempo, il numero dei pazienti nelle unità di terapia intensiva continua a crescere da 75 in più a un totale di 3.157, mentre il numero dei casi attivi è 530.357, 909 in meno rispetto alla domenica.

La regione con il maggior incremento di casi nelle ultime 24 ore è l’Emilia Romagna con 2.822 nuovi positivi. seguita dalla Lombardia con 2.185 e dalla Campania con 1.823.

Considerando la situazione che dal 3 al 5 aprile, i giorni delle vacanze di Pasqua in Italia, tutto il Paese entrerà nella cosiddetta “zona rossa”, dove i ristoranti possono essere utilizzati solo a casa o da asporto e sono vietati gli spostamenti tra le province Inoltre, il numero di visite ad altre case è limitato a un giorno e un massimo di due persone.

Anche le province che registrano un’incidenza di oltre 250 casi ogni 100mila abitanti in sette giorni saranno nella stessa area a rischio dal 15 marzo al 6 aprile.

L’Agenzia Italiana del Farmaco Aifa ha invece sospeso l’uso del vaccino AstraZeneca come “misura precauzionale” a livello nazionale e ha annunciato che attenderà fino a quando l’Agenzia Europea dei Medicinali (EMA) avrà deciso.

La scorsa settimana, diverse persone che erano state precedentemente vaccinate con il vaccino AstraZeneca sono morte in Italia, sebbene in questi casi non sia stato stabilito alcun nesso di causalità.

Lascia un commento