L’Italia segnala 37.255 nuovi contagi e 544 morti per coronavirus

MADRID, 14 novembre (EUROPA PRESS) –

Le autorità italiane hanno segnalato 37.255 nuove infezioni e 544 morti per coronavirus questo sabato, leggermente inferiori rispetto a venerdì nelle ultime 24 ore.

In totale, il paese aggiunge 1.144.552 casi confermati e 44.683 decessi per COVID-19, secondo il bollettino, che include anche 484 nuove ammissioni di coronavirus (31.398 in totale) e 24.509 casi confermati attivi. Ci sono altre 76 persone nelle unità di terapia intensiva per un totale di 3.306.

Per regione, la Lombardia è nuovamente in cima alla lista dei nuovi contagi (8.129), seguita da Piemonte (4.471), Veneto (3.578), Campania (3.351), Lazio (2.997), Emilia Romagna (2.637) e Toscana (2.420).

Nel frattempo, il governo dà da due a tre settimane per valutare la situazione e decidere di allentare o inasprire le restrizioni per prevenire i contagi, come il professore di igiene all’Università Cattolica di Roma, Walter Ricciardi, consigliere del ministro, ha dichiarato Roberto Speranza di Sanità Italiana in dichiarazioni alla stampa italiana.

“Abbiamo attivato una serie di misure proporzionali alla diffusione del virus in alcune zone d’Italia. Se seguite, possiamo evitarlo. Se non avessimo successo, tutte le regioni diventerebbero rosse e anzi avverrebbe la chiusura generale” Ha spiegato Ricciardi.

L’esperto ha sottolineato che “esiste ancora la possibilità di evitare una restrizione generale”, sebbene questa sia subordinata all’evoluzione degli indicatori utilizzati e che le regole siano rispettate.

Alla domanda sulle vacanze invernali, Ricciardi ha previsto “sobrietà” perché “l’attuale diffusione del virus è ancora intensa”. “Abbiamo bisogno di responsabilità e intelligenza”, ha aggiunto.

Lascia un commento