L’Italia sta leggermente riducendo le sue infezioni e morti per COVID-19

MADRID, 22 gennaio (EUROPA-PRESSE) –

L’Italia ha leggermente ridotto le sue infezioni e morti da COVID-19 questo venerdì a 13.633 e 472 rispettivamente, rispetto a più di 14.000 e 520 del giorno precedente.

Secondo il Ministero della Salute italiano, 2.441.854 persone sono state infettate da COVID-19 nel Paese europeo, mentre il numero di decessi causati dalla malattia sul suolo italiano è 84.674.

La Lombardia continua ad essere la regione italiana che conferma i casi COVID-19 più comuni in Italia. Nelle ultime 24 ore, i funzionari sanitari locali hanno diagnosticato 1.969. Altre sei regioni superano i 1.000 casi in un giorno: Sicilia, Emilia Romagna, Veneto, Lazio, Campania e Puglia.

In diminuzione, invece, anche il numero di ricoverati in terapia intensiva con la malattia. In particolare, sono 28 in meno rispetto a giovedì, nonostante 2.390 persone ricoverate in ospedale in terapia intensiva in Italia.

Secondo il quotidiano “La Repubblica”, 144 persone dovevano essere ricoverate normalmente durante il giorno, tanto che il numero dei malati generali è salito a 21.691.

Lascia un commento