L’Italia sta vivendo un aumento delle sue infezioni quotidiane da COVID-19 ma sta riducendo il numero di morti

MADRID, 10 febbraio (EUROPA-PRESSE) –

Le autorità sanitarie italiane questo mercoledì hanno confermato una ripresa nelle loro infezioni quotidiane da COVID-19, con 12.956 registrate rispetto alle 10.600 del giorno precedente, ma hanno confermato meno morti per malattia, 336 rispetto ai 420.

Con questi numeri il bilancio dell’Italia è di 2.668.275 contagiati e 92.338 morti. Con 310.994 test diagnostici per COVID-19 questo mercoledì – più di 36.700 rispetto a martedì – la positività è aumentata del 4,1%.

La Lombardia è ancora una volta la regione italiana che ha confermato i casi più nuovi con 1.849. Seguono Campania e Puglia rispettivamente con 1.635 e 1.063.

Allo stesso modo, in Italia rimangono in ospedale 19.280 persone con la malattia, 232 in meno rispetto al giorno precedente. Attualmente sono 2.128 nel reparto di terapia intensiva, 12 in meno rispetto a martedì.

Anche 410.111 casi rimangono attivi, ma 16.467 persone sono riuscite a riprendersi dalla malattia nelle ultime 24 ore. Il numero totale di pazienti guariti è 2.165.817, secondo il quotidiano “La Repubblica”.

Lascia un commento