L’Italia supera i 700.000 casi dopo aver registrato 29.907 nuovi contagi

MADRID, 1 novembre (EUROPE PRESS) –

Domenica scorsa il ministero della Salute italiano ha riportato 29.907 nuove infezioni confermate e 208 morti per coronavirus. Ciò porta il paese a un totale di 709.335 casi e 38.826 morti dall’inizio della pandemia.

Il bollettino contiene anche 2.954 nuovi ricoveri ospedalieri per un totale di 19.902 e stima che siano attualmente attivi 378.129 pazienti, dopo aver aggiunto 26.743 pazienti nelle ultime 24 ore.

Ci sono anche altri 96 pazienti in unità di terapia intensiva, per un totale di 1.939. Per regione, la Lombardia è nuovamente in cima alla lista dei nuovi contagi con 8.607, seguita dalla Campania con 3.860; Toscana con 2.379; Lacio con 2.351; Veneto con 2.300; Piemonte con 2.024; L’Emilia Romagna con 1.758 e la Sicilia con 1.095.

Il ministro della Salute italiano Roberto Speranza ha definito “terribili” gli ultimi dati su infezioni e morti e ha avvertito che ci saranno nuove restrizioni nei prossimi due giorni.

“Abbiamo 48 ore per approvare nuove restrizioni. Troppe persone si stanno muovendo”, ha detto Speranza, secondo il quotidiano Corriere della Sera.

Speranza ha indicato che un blocco sembra essere l’unica opzione, anche se non così estesa come quella di marzo. “La curva epidemiologica è ancora molto alta. Più preoccupanti sono i dati assoluti, che mostrano una curva spaventosa”, ha detto.

Lascia un commento