L’italiano Frey Marco Luzzago, il nuovo luogotenente del Gran Maestro dell’Ordine di Malta

ROMA, 9 novembre (EUROPE PRESS) –

L’Ordine di Malta ha eletto l’italiano Frey Marco Luzzago, nuovo luogotenente del Gran Maestro dell’Ordine di Malta, tramite il Consiglio di Stato convocato questo fine settimana per sostituire il capo della millenaria istituzione cattolica dopo la morte ad aprile dell’italiano Giacomo Dalla Torre del Tempio di Sanguinetto è stato eletto nel maggio 2018 dopo la crisi dell’istituzione che ha costretto le dimissioni del precedente incaricato e ha causato l’intervento del Papa.

Luzzago, prestato giuramento davanti al Consiglio Plenario di Stato e davanti al delegato del Papa, futuro cardinale ed esperto di cooperazione internazionale, Silvano Maria Tomasi, sarà in libertà vigilata per un anno. Se ratificato dal Consiglio, diventerà il nuovo Gran Maestro.

“Lo Spirito Santo mi ha guardato con benevolenza. Ringrazio ciascuno di voi che ha riposto in me la sua fiducia e che, con la sua presenza qui oggi, ha dimostrato il grande amore e la devozione che ci professi”, ha detto ad alta voce Luzzago dichiarazione ufficiale.

Ha aggiunto: “Posso assicurarvi che sono molto impegnato nelle sfide che ci attendono nei mesi a venire. Primo, la riforma della Carta Costituzionale e del Codice, guidata con grande determinazione dal nostro compianto Frey Giacomo. che vorrei avere adesso. ricordare con emozioni “.

Per questo processo di rinnovamento, il Santo Padre ha nominato delegato pontificio monsignor Tomasi in sostituzione del cardinale italiano Angelo Becciu, costretto a dimettersi e indagato per appropriazione indebita dalla procura vaticana.

La missione di Tomasi sarà quella di accompagnare i Cavalieri di Malta dopo la crisi culminata nel 2016 con le dimissioni del Gran Maestro Matthew Festing. Festing si è dimesso estremamente su espressa richiesta di Francesco dopo diversi capitoli di maleducazione tra la Santa Sede e la Millennial Institution.

Secondo alcuni media cattolici, la principale polemica sarebbe nata dalla distribuzione di preservativi in ​​una farmacia dell’Ordine in Birmania destinata a gruppi vulnerabili come prostitute.

Il Papa aveva istituito una commissione d’inchiesta di cinque persone per chiarire le circostanze del licenziamento, ma l’Ordine di Malta, che comprende circa 13.500 membri permanenti, 82.000 volontari e 30.000 dipendenti in tutto il mondo, molti dei quali sono l’ex nobiltà europea che si uniscono a uno Indagine categoricamente opposta. Tra gli argomenti utilizzati alludeva alla propria autonomia, sostenendo che si trattava di una questione interna.

Il Gran Maestro ha persino messo in dubbio la scelta degli investigatori in una sfida senza precedenti all’autorità del Papa che ha costretto il Vaticano a rispondere. In effetti, i Cavalieri di Malta giurano fedeltà al Papa e il rifiuto della Santa Sede di indagare è stato considerato all’epoca un’interferenza.

Frey – titolo di persone consacrate dell’Ordine di Malta – Marco Luzzago è una delle persone consacrate celibi dell’Ordine di Malta. È nato a Brescia (Italia) nel 1950. Ha studiato medicina presso le Università di Padova e Parma, anche se non si era laureato perché doveva concentrarsi sulle imprese di famiglia. È entrato a far parte dell’Ordine di Malta nel 1975 e ha emesso i voti religiosi solenni nel 2003.

Dal 2010 dedica tutta la sua vita all’Ordine di Malta e si trasferisce nelle Marche per occuparsi di uno dei comandi dell’ordine. Dal 2011 è Comandante giudiziario presso il Gran Priorato di Roma, dove ricopre la carica di Delegato delle Marche Nord e Responsabile della Biblioteca. Dal 2017 è consigliere dell’Associazione Italiana dell’Ordine di Malta.

Lascia un commento