Luca de Meo (Renault) riceve la Gran Croce dell’Ordine di Isabel la Católica

MADRID, 16 marzo (EUROPE PRESS) –

Il Ministero degli Affari Esteri, Unione Europea e Cooperazione ha conferito la Gran Croce dell’Ordine di Isabel la Católica all’Amministratore Delegato del Gruppo Renault, l’italiano Luca de Meo, che ha ricoperto anche la carica di Presidente della Seat fino a gennaio 2020 .

Lo scopo di questo premio è riconoscere quei comportamenti civili eccezionali commessi da spagnoli o stranieri, che avvantaggiano la Spagna o che contribuiscono in modo rilevante a promuovere l’amicizia e la cooperazione tra la Spagna e il resto della comunità internazionale.

Nato a Milano, in Italia, De Meo ha conseguito una laurea in economia aziendale presso l’Università Commerciale Luigi Bocconi di questa città italiana e ha più di 25 anni di esperienza nel settore automobilistico. Nel 2009, è passato al gruppo Volkswagen come direttore marketing per il marchio Volkswagen e il gruppo Volkswagen prima di assumere il vicepresidente esecutivo per le vendite e il marketing di Audi.

De Meo era il massimo rappresentante del Gruppo Volkswagen in Spagna ed è entrato alla presidenza di Seat nel novembre 2015. Ha lasciato quella posizione nel gennaio 2020 quando si è dimesso per diventare in seguito CEO della Renault.

Questo premio per De Meo arriva poche settimane dopo che Renault ha firmato un nuovo contratto collettivo in Spagna con il sindacato UGT, CC.OO. e SCP per gli anni 2021-2024, che comporterà il congelamento dei salari per i primi due anni di validità, l’obbligo di assumere mille operai, il mantenimento della giornata lavorativa e l’aggiudicazione di nuovi progetti per le fabbriche spagnole.

Tra le altre cose, il documento prevede che gli stipendi IPC aumenteranno dello 0,5% nel 2023, che potrebbe essere dell’1% se Renault raggiungesse gli obiettivi fissati nella sua strategia “Renaulution” e aumentasse anche la metà del pagamento una tantum dello stipendio per i dipendenti con anzianità di 25 anni anni e 217 giorni lavorativi, oltre a tre per la competitività stabiliti per ogni anno di validità della convenzione.

È inoltre obbligo del marchio francese assumere un migliaio di dipendenti e aggiudicare diversi progetti per gli stabilimenti di Valladolid e Palencia, lo stabilimento motori nella capitale Valladolid e l’impianto di trasmissione a Siviglia.

Luca de Meo si unisce così ad altri direttori della vettura insigniti della Gran Croce dell’Ordine di Isabel la Católica. È stato ricevuto nel 2012 da Carlos Ghosn, ex CEO di Renault-Nissan, e nel 2014 è stato anche riconosciuto Martin Winterkorn, ex Presidente del Gruppo Volkswagen.

Lascia un commento