Otto detenuti a Fuengirola (Malaga) dopo aver sventato la consegna di 239 chili di marijuana e 60 chili di hashish all’Italia


I membri della rete hanno raccolto la merce in proprietà in affitto, che hanno utilizzato come base per aziende e vivai

MÁLAGA, 26 febbraio (EUROPA PRESS) –

Nell’ambito dell’operazione Vergel contro il traffico di droga nella città di Fuengirola (Malaga), agenti della Polizia Nazionale hanno smantellato un’associazione per delinquere di origine italo-albanese, che si occupa dell’acquisto e della consegna di grandi spedizioni di marijuana e hashish, successivamente da inviare in Italia ai trasporti dove avverrebbe la loro distribuzione.

Il camion utilizzato per il trasporto delle sostanze è intervenuto nella cittadina di Alcalá la Real (Jaén) prima che venisse caricato con un importante carico di droga.

L’operazione di polizia denominata Operazione Vergel è iniziata alla fine di gennaio, quando gli agenti dell’UDYCO della locale stazione di polizia di Fuengirola hanno appreso dell’esistenza di un’organizzazione criminale impegnata nel traffico di droga.

Le indagini condotte dagli investigatori hanno permesso di identificare i membri di questa rete che hanno affittato diversi edifici come edifici residenziali nelle città di Mijas e Alhaurín de la Torre, a Malaga, anche se in realtà erano utilizzati come centri diurni per stupefacenti …

Il gruppo criminale ha acquisito marijuana e hashish tramite produttori e fornitori locali per la successiva spedizione, distribuzione e vendita in Italia, dove avrebbero segnalato importanti benefici all’organizzazione, ha detto in una nota la Polizia Nazionale.

Dopo faticosi sforzi, il 12 febbraio gli agenti hanno trovato un capannone industriale nella città di Alcalá la Real (Jaén), dove i membri dell’organizzazione stavano preparando una spedizione di medicinali. In considerazione di questi eventi, gli agenti di polizia in carica sono immediatamente entrati nei locali ed sono intervenuti su un camion di bestiame che doveva essere caricato con 239 chilogrammi di marijuana – confezionati sottovuoto e distribuiti in sacchi da un chilogrammo – e 60,5 chilogrammi di marijuana. Chilogrammi di hashish – anche confezionati sottovuoto e distribuiti in compresse e ghiande.

Il dispositivo della polizia è stato in grado di contrastare l’operazione e smantellare questa rete criminale. Gli agenti hanno arrestato otto membri dell’organizzazione, effettuato quattro perquisizioni e sequestrato, tra le altre cose, un camion, sei autovetture di fascia alta, 16 cellulari e 8.460 euro oltre alla droga sequestrata. L’autorità giudiziaria competente ha ordinato la detenzione di cinque imputati.

Lascia un commento