Perché Venezia è allagata? Cosa è stato fatto per combatterlo? E altre risposte

MADRID, 4 ottobre (EDIZIONI) –

La barriera contro le piene a Venezia ha resistito all’innalzamento delle acque causato dalle devastanti piogge dei giorni scorsi, e Piazza San Marco non è stata interessata, come ha definito “una giornata storica” ​​il sindaco della città Luigi Brugnaro. Il sistema “Mose”, che prende il nome dall’acronimo italiano di “Modulo Sperimentale Elettromeccanico”, è stato sviluppato per risolvere un problema ricorrente in città: l ‘”Acqua Alta”.

CHE COS’È L’ACQUA ALTA?

L’alluvione, o “Acqua Alta”, è un fenomeno che provoca un innalzamento del livello del mare tale da inondare parte di Venezia, cioè più di 80 centimetri rispetto a Punta della Salute, la zona della città che la divide il Canal Grande e il Canale della Giudecca ed è stato un punto di riferimento dal 1897.

COSA CAUSA QUESTO FENOMENO?

L ‘”Acqua Alta” nasce dai cambiamenti nella regolazione delle maree da parte del sole e della luna dovuti a fenomeni meteorologici avversi come la bassa pressione atmosferica e le correnti di vento come lo “scirocco” (la “foschia”). che proviene da sud) e la ‘bora’ (che proviene da nord-est) che si estende attraverso l’Adriatico per la forma del bacino che “funge da cavità di risonanza”, quindi centro di previsione e di notifica delle maree : Un’alluvione può inondare Venezia se coincide con un momento di bassa pressione che innalza il livello del mare; o la collisione tra le correnti oceaniche dovuta alla collisione delle correnti del vento, che è anche il caso.

Quanto è strano

L’innalzamento del livello del mare avviene in media sei volte a stagione ogni autunno e inverno ogni anno, avverte il consiglio comunale, e tutto ciò che serve per “normalmente” affrontarlo è un paio di stivali. Gomma da cancellare. Le maree “eccezionali”, ovvero quelle che superano i 140 centimetri, si verificano “raramente” – il centro di previsione e consulenza delle maree raccoglie 20 volte nel secolo scorso quando le maree hanno superato questo livello – ma quando lo fanno, allagano almeno il 59% del centro storico della città.

COSA SI DEVE CONSIDERARE DURANTE UN ‘ACQUA ALTA’?

In ogni caso, l’innalzamento del livello del mare è annunciato da un sistema di sirene e dal centro di previsione e allerta maree, e l’amministrazione comunale ne segnala l’andamento sul proprio sito web, sui profili social e sulle “app”. Messaggistica istantanea come Telegram.

Cosa è stato fatto per combattere questo fenomeno?

Il problema del livello del mare a Venezia continua a sorgere. Una barriera contro le piene fu progettata nel 1984 per proteggere Venezia: il Sistema Mose. Questo progetto multimiliardario è stato devastato da scandali di corruzione e non è ancora operativo. Tuttavia, funzionerebbe così: le dighe nei porti di Lido, Malamocco e Chioggia si innalzano in caso di innalzamento del livello del mare e restano così inalterate mentre la marea continua e protegge la città dalle inondazioni.

Lascia un commento