Reno de Medici acquista Paprinsa e altre tre cartiere per 31,2 milioni


MADRID, 2 ottobre (EUROPE PRESS) –

La cartiera italiana Reno de Medici (RDM) ha raggiunto un accordo con Papelera del Principado (Paprinsa), Ondupacart, Cogeneració del Pla e Fergerdell per acquistarli per circa 31,2 milioni di euro, come in un accordo con la National Securities Market Commission (CNMV ).

Il prezzo di acquisto concordato è una stima nell’ambito del contratto di transazione, che include un Ebitda pro forma di sei volte per il 2020, attualmente stimato in 5,2 milioni di euro. In ogni caso il valore minimo è di 27 milioni di euro e il massimo è di 33 milioni di euro.

“L’acquisizione annunciata oggi conferma che il Gruppo RDM continua a investire con l’obiettivo di una crescita redditizia e seleziona i propri obiettivi con una logica di business coerente. Come parte di una chiara strategia di lungo termine e supportata da una solida situazione finanziaria, stiamo rafforzando la nostra posizione competitiva come leader di mercato nell’Europa meridionale Segmento di pannelli in fibra riciclata “, ha dichiarato Michele Bianchi, CEO di Reno de Medici

RDM ha aggiunto che a fine operatività verrà corrisposto un importo iniziale di 5,9 milioni di euro basato su un valore aziendale minimo di 27 milioni di euro e una posizione finanziaria netta di 21,1 milioni di euro a fine agosto.

Sulla base di un Ebitda di 5,2 milioni di euro, RDM prevede di aumentare il proprio Ebitda da tre a cinque milioni di euro durante il processo di integrazione, che avverrà nei prossimi tre anni. “Questi benefici deriverebbero principalmente dall’aumento della produzione che si potrà ottenere quando la capacità produttiva di Paprinsa sarà pienamente utilizzata, dalle sinergie con lo stabilimento di Barcellona e dalla revisione di alcuni contratti di fornitura”, ha spiegato l’azienda italiana.

Paprinsa, il secondo più grande prodotto di cartone rivestito in Spagna secondo RDM, produce 120.000 tonnellate di cartone da fibre riciclate all’anno, sebbene abbia una capacità fino a 140.000 tonnellate. RDM stima che la produzione potrebbe salire a 200.000 tonnellate all’anno.

Ondupacart è una piccola scatola di cartone ondulato che opera nella stessa zona di Paprinsa, mentre Fergerdell è la società immobiliare proprietaria della superficie su cui operano le due società. Cogeneració del pla, invece, offre servizi di manutenzione ad entrambi i produttori.

Nel 2019 le quattro società hanno registrato un fatturato complessivo di 65,9 milioni di euro, un Ebitda di 3,5 milioni di euro e una perdita netta di 456.000 euro. A fine anno l’indebitamento finanziario netto ha raggiunto i 22,9 milioni di euro.

Lascia un commento